Pacific Rim | RECENSIONE, RIFLESSIONI

0 156

Pacific Rim, un’avvincente guerra contro esseri sconosciuti, ma anche un film  che si riallaccia al filone lanciato da Iron Man. Recensione.

Pacific Rim

Pacific Rim, sta ad Iron Man come le dita stanno alla mano, anzi, per dirla con dei riferimenti che evocano il film, come il braccio destro sta al braccio sinistro.

Avrete intuito quindi, da questa facile ma  molto evocativa definizione, che, questo film si può quasi considerare come  l’evoluzione di Iron Man.

Pacific Rim è appunto l’evoluzione  di molti concetti sviluppati nella serie Iron Man. Difatti rivediamo, in Pacific Rim, il riaffermarsi della  tecnologia dei robot analogici atomici, quelli, per intenderci dal cuore atomico, robot che  celano in quel cuore  rosso infuocato  tutta la  forza di cui c’è bisogno per contrastare tutti questi nuovi mostri che  tentano di invadere, nuovamente il nostro pianeta. Ho detto “nuovamente” perché, nella trama del film, è celato il mistero di questi nuovi mostri, i Kaiju, che  riemergono da uno spazio temporale , una specie  di imbuto celato in una  fossa terrestre e, come  fu per gli antichi dinosauri, che  dominarono al terra  ora questi strani mostri, che in realtà discendono da essi, vogliono ritentare di appropriarsi della  nostra Terra.

Contro di loro  gli abitanti della  Terra combattono con questi robot Jaegers di ultima  generazione, quelli digitali che però, ad un certo punto, presentano, dei limiti essendo vulnerabili a dei lanci di liquido fluorescente paralizzante, da parte dei Kaiju, capaci di bloccare tutte le  loro funzioni digitali. Ecco allora riemergere la “vecchia” tecnologia analogia col cuore atomico che, questa volta, diversamente da Iron Man, non è celata all’interno del cuore del pilota ma dello stesso robot. Qui , in Pacific Rim si assiste allo strenuo lavoro di squadra  dei due componenti dell’equipaggio di ogni Jaeger, comandato dalla sinergia dei due piloti. sinergie molto approfondite, sinergie, mentali che  mirano a rendere ognuno dei due piloti capace di comandare una  metà dei centri operativi dello Jaeger.

In pratica, i due piloti comandano, rispettivamente l’emisfero destro e quello sinistro in un unico lavoro sinergico di coppia. Gli Jaeger sono troppo complessi per essere comandati da un’unica persona, come  accadeva in Iron Man, e richiedono  però, un leale affiatamento della coppia di piloti. Avrete quindi capito che, oltre all’azione, davvero entusiasmante e ricchissima  di effetti speciali, in questo Pacific Rim, potrete anche  assistere ad un vero lavoro interiore nel formarsi dei “fratelli”: i veri piloti  che  guideranno lo Jarger.

La trama quindi è ricca, oltre agli splendidi ed avvincenti combattimenti di sottili trame personali attraverso le quali riemergono le frustrazioni degli individui, tutte sensazioni molto pericolose che  minano il successo di ogni singola  operazione.

[ad#silvio]

Davvero interessante sarà nel corso del film assistere al formarsi di quelle che  in realtà saranno le due vere squadre che  condurranno l’attacco finale per tentare di chiudere, mediante una fortissima  esplosione  atomica, la chiusura di quella “porta” spazio- temporale che permette ai Kaiju di penetrare dalle visceri sulla crosta terrestre.

Mai due veri eroi del film sono, oltre all’imperscrutabile comandante della  missione, i due copiloti: il primo, un giovane e “sanguigno” pilota molto impetuoso ma  altrettanto intuitivo (interpretato da Charlie Hunnam) e una ragazza orientale giovane recluta, solo all’apparenza, senza esperienza (interpretata da Rinko Kikuchi), alla quale il giovane  ed impetuoso ma  altrettanto leale e disponibile giovane  copilota, riuscirà a far sconfiggere i traumi di un’infanzia molto assiepata da paure e ricordi di distruzioni in realtà mai superati, il risultato? Una  reale compenetrazione  e sinergia che  porterà la  squadra di piloti dentro il varco e…

Non voglio dirvi altro, ricordate che vedrete una vera enormità di effetti speciali in questo film del regista  Guillermo del Toro, una  vera e propria “valanga” di Trasformers all’azione. Pacific Rim è un film che, senza alcun dubbio, non passerà inosservato nel filone dei film d’azione, avventura e fantascienza, davvero una coinvolgente “valanga”  di effetti speciali!

Rispondi