Che tempo che fa, ritorna con Fazio e Saviano

0 112

Che tempo che fa, ritorna in prima serata su Rai Tre col titolo: “Che tempo che fa del lunedì”. A condurla saranno Fabio Fazio e Roberto Saviano

Che tempo che fa, diventa : “Che tempo che fa del lunedì”. La trasmissione andrà in onda in prima serata su Rai Tre e sarà un talk show che eredita la formula di “vieni via con me” ma soprattutto raccoglierà molta eredità  di “Quello che non ho” trasmissione dove Fabio Fazio e Roberto Saviano hanno collaborato su La7.

Antonio Di Bella direttore di Rai Tre e gli autori della nuova trasmissione, hanno annunciato che “Che tempo che fa del lunedì” potrebbe bissare gli straordinari ascolti delle puntate speciali di Vieni via con me. Nelle parole del direttore della terza rete pubblica:

Sarà il meglio di Vieni via con me e Quello che (non) ho. Sulla scansione della partecipazione di di Saviano c’è riserbo per motivi di sicurezza. Adesso i due saranno in coppia, ma in futuro non escludiamo che Saviano torni da solo”. 

Che tempo che fa del lunedì durerà però di meno di Quello che non ho. A tal proposito, e come anticipazione, Antonio Di Bella ha dichiarato:

“In questo modo seguiamo il modello europeo”.

“Si tratta di un’innovazione, per la durata, nei termini di prima serata. Proviamo un esperimento nuovo, sperimentando una seconda serata più lunga. Una seconda serata extralarge che parte con Sfide, in una formula più ampia e la conduzione di Alex Zanardi per poi passare il testimone ad un esperimento culturale che partirà il 21 dicembre, un magazine con lo scrittore Sandro Veronesi, un programma interessante, che racconta l’Italia in maniera colta però non noiosa”.

[ad#Silvio] 

“La presenza di Roberto Saviano sarà non episodica, ma costante. Ma quando si parla di lui non si è mai certi sulla sua presenza relativamente alle date seguenti, per via del suo programma di protezione. Su questo c’è massimo riserbo”.

“Lo studio sarà rinnovato, diverso da quello della domenica. Ci siamo spostati da Corso Sempione a Via Mecenate. Abbiamo rifatto lo studio con un buco scavato sotto terra in modo che la scrivania possa scomparire quando c’è bisogno”.

“Con il ritorno di Fazio e Saviano abbiamo sanato una vecchia ferita. E’ stato faticoso risanarla, molto faticoso, ma ce l’abbiamo fatta. Ringrazio la dirigenza Rai. E’ una vittoria di tutti. Ringrazio anche Luigi Gubitosi, direttore generale Rai. L’elemento vincente è stato Fazio. Con Saviano ha un rapporto particolare. L’editore deve mettere a suo agio l’artista e questo abbiamo fatto con Saviano: venire incontro alle sue esigenze.

“Considero questo ritorno anche un po’ una vittoria mia personale. Io avviai il progetto Fazio-Saviano nella prima edizione, che poi venne difeso e realizzato da Ruffini.

“Dopo il grande successo di Vieni via con me c’è stata una ferita e, quando sono tornato, dopo il mio secondo mandato, mi sono rimboccato le maniche. Con l’aiuto di tutti abbiamo sminato le difficoltà anche di carattere burocratico e organizzativo e con fede certosina siamo riusciti a farli tornare. E’ una vittoria di tutti e c’è stato un grande lavoro contrattuale dietro”.

 

 

Rispondi