YouTube Shows, nuova sezione, nasce Il blog Italiano di YouTube!

0 76

YouTube Shows. È nato il blog Italiano di Youtube! Nuova sezione per rivedere i video caricati dai Patner. A cosa serve? Come funziona?

YouTube Shows, Il blog Italiano di YouTube!

YouTube Shows nuova sezione per rivedere i video caricati dai Patner di YouTube, nasce Il blog Italiano di YouTube! Ma cerchiamo di capire questa nuova applicazione

YouTube Shows è una nuova sezione telematica di YouTube mediante la quale si può accedere in modo veloce, ai video brevi o episodi integrali caricati dai partner di YouTube. Ma non è tutto!

YouTube Shows permette anche di rivedere i programmi televisivi preferiti ed, il suo arrivo, è stato annunciato dal blog di Google.

YouTube Shows  è disponibile all’indirizzo www.youtube.com/shows. Nella nuova pagina è quindi possibile navigare tra tutti i video caricati da La7 su YouTube, come L’Infedele, Le Invasioni Barbariche, Italialand, i Menù di Benedetta e così via …

Attraverso YouTube Shows si potrà quindi accedere anche alle piattaforme televisive, cercando i programmi e gli show che sono raggruppati in categorie tematiche: animazione, intrattenimento, cucina, documentari, notizie, sport, etc…

[ad#Silvio]

Sempre grazie a YouTube Shows, oltre a La7 sono disponibili anche i programmi forniti da Yam112003, società di Endemol Italia. Sono serie integrali tra cui Il Mondo di Patty e i principali programmi per ragazzi trasmessi da K2 e Frisbee: NPS, Sabrina e A tutto reality.

Attraverso la pagina Show di YouTube Shows è possibile accedere anche ad una serie di informazioni aggiuntive relative ai video disponibili, tra cui il cast, l’orario di messa in onda e una descrizione dettagliata del programma da noi scelto.

Sembra che YouTube Shows abbia in programma di ampliare la propria piattaforma di utilizzo a beneficio di quegli utenti che sono già andati oltre il televisore tradizionale e seguono i programmi su pc, smartphone o tablet:

Continueremo a lavorare per permettervi di vedere sempre più shows

E’ questo l’intento dichiarato da YouTube

Rispondi