Terremoto di 5.8 Nord Italia 10 morti. Epicentro Mirandola (MO)| FOTO

0 49

Terremoto di 5.8 Nord Italia 10 morti 29 Maggio 2012, h.9 è stato avvertito fino in Austria, con epicentro Mirandola (MO).NUOVA FAGLIA. Foto

Terremoto di 5.8 Nord Italia 10 morti

Terremoto alle ore  9 in punto.  Il Terremoto di 5.8 gradi Richter di magnitudo ha colpito Modena e tutto il Modenese. Un Terremoto intenso che ha raggiunto con le sue vibrazioni anche la Romagna, interessata soprattutto nelle provincie di Bologna, Ravenna e Forlì da lunghi secondi di scosse subito intense e in progressiva diminuzione. La scossa di Terremoto ha avuto un’intensità ed è stata chiaramente ondulatoria.

Dopo la scossa di Terremoto di questa mattina nuovi crolli si sono registrati a Mirandola, Finale Emilia e San Felice sul Panaro, paesi già colpiti dalla scossa del 20 maggio. Sono in corso le verifiche dei vigili del fuoco e della Protezione Civile.

Veneto, in tilt centralini e cellulari. Aosta, evacuati uffici della Regione

Da Fonti Ufficiali ci giungono ulteriori notizie riguardanti  la scossa di Terremoto, il cui epicentro è stato localizzato a Mirandola (Modena). La scossa di terremoto è stata abbastanza superficiale, ed è avvenuta ad una profondità compresa fra 5 e 10 chilometri.

Purtroppo, dagli ultimi aggiornamenti sul Terremoto con epicentro nel Modenese, ci giungono notizie che, data la vicinanza all’epicentro e lo stato già provato delle abitazioni sollecitate dai terremoti già nei giorni scorsi,  si teme che ci siano state delle vittime a San Felice sul Panaro.

[ad#Silvio]

A San Felice si registrano, purtroppo, 1 morto ed 1 ferito  per il crollo di un traveA Mirandola è crollato un capannone e quattro operai sono rimasti sotto le macerie.

Due operai feriti nel piacentino. Il bilancio totale del Terremoto,  per il momento, purtroppo è di 10 morti.

Molti morti erano operai e persone che erano intenti al lavoro in capannoni e  Chiese (un parroco è morto sotto le macerie) per cercare di riparare i danni provocati dai terremoti degli scorsi giorni!

A Bologna le linee ferroviarie sono state interrotte, la circolazione dei treni riprenderà dopo i controlli.

Secondo gli esperti della sala sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) la scossa fa parte della sequenza in atto.

L’epicentro è stato localizzato a Mirandola (Modena). Il sisma è stato abbastanza superficiale, e, come precedentemente detto, ad una profondità compresa fra 5 e 10 chilometri, proprio per questo la scossa è stata avvertita così chiaramente in un’area così ampia.

Ma la terra ha continuato a tremare: alle 9,07 (magnitudo 4,0), alle 9,11 (3,6), alle 9,13 (3,6), alle 9,30 (3,2) e alle 9,38 (3,1). Il terremoto è stato anche avvertito anche in Austria. Lo ha comunicato l’agenzia stampa Apa, citando l’Istituto di meteorologia e geodinamica di Vienna. L’Austria dista dall’epicentro circa 350 chilometri.

Nuova faglia:

Potrebbe essere la rottura di una nuova faglia all’origine del sisma, avvenuto sul margine occidentale dell’arco di circa 40 chilometri attivato nel sisma del 20 Maggio scorso.

Allora le scosse più forti erano avvenute nella zona orientale.

Il sismologo dell’ Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Alessandro Amato ha aggiunto:

Si temeva che con una struttura così complessa, potesse esserci spazio per altri terremoti di grande entità.

 

Rispondi