Olocausto: “Saldo di fine Secolo”?

0 47

Der Spiegel finge di non ricordare l’Olocausto?

 Dal Giornale di Alessandro Sallustri si leggeva ieri:

“Una nota di protesta del nostro ambasciatore a Berlino e nulla di più. Così sta passando di fatto sotto silenzio l’aggressione all’Italia messa in atto da Der Spiegel, il più importante settimanale tedesco: copertina sul caso Concordia e un titolo che non lascia spazio a equivoci: «Italiani mordi e fuggi» letteralmente, ma traducibile come «italiani codardi».

Secondo Der Spiegel siamo un popolo di Schettino e non c’è da meravigliarsi di ciò che è successo al largo del Giglio. Di più: siamo tutte persone da evitare, un peso per l’Europa, un ostacolo allo sviluppo della moneta unica”.

“I tedeschi possono insegnarci alcune cose ma non come stare al mondo. La loro storia glielo impedisce e la devono smettere di fare i maestrini d’Europa”.

[ad#Silvio]

Non posso che concordare con la risposta energica si ma sensata ed altrettanto pungente che Alessandro Sallustri, direttore del Giornale ha scagliato dalle sue pagine ieri in risposta all’accusa di “codarderia” ed all’attacco a tutta la nostra Economia ad opera del Quotidiano Tedesco.

I Tedeschi forse si sono scordati di quello che è stata la “persecuzione Ebraica” in quei terribili anni della seconda Guerra Mondiale?

Cosa vogliono fare adesso, far finta di niente e … come un “Saldo di Fine Secolo” liquidare tutto lo sterminio compiuto dal loro Governo di quei terribili anni?

Mi sembra assurdo paragonare il comportamento del Capitan Schettino, con un comportamento diffuso e capillare dell’allora popolo Tedesco, quando la persecuzione Ebraica toccò dei livelli inaccettabili per qualsiasi essere umano.

E poi, tutta questa rabbia verso il Popolo Italiano, non sarà mica la paura di essere tra un po’ “declassati” anche loro della tanto stimata “Economia Tedesca?

E’ in atto un vero e proprio “boicottaggio d’immagine” al nostro operato ed alla nostra Economia.

Der Spiegel finge di non ricordare l’Olocausto?

 Vuole liquidare e dimenticare tutto con un: “Saldo di fine Secolo”?

Rispondi