Serie A 2015/2016: panchine in bilico

0 138

La stagione 2014/2015 del massimo campionato italiano non è ancora finita e già si parla della prossima stagione e in particolar modo degli allenatori che l’anno prossimo si accomoderanno a bordo campo sulle panchine.

Il prossimo campionato di serie A farà a meno del tecnico spagnolo Rafa Benitez che lascerà il Napoli, anche se l’annuncio ufficiale sarà dato soltanto nella giornata di Giovedì. Per il tecnico è già pronto un contratto biennale alla guida del Real Madrid, al posto del nostro Carletto Ancelotti.

A guidare il Napoli ci sarà, quasi sicuramente, Sinisa Mihajlovic anche se per un posto sulla panchina partenopea ci sono ancora Vincenza Montella, altro nome caldo, di Matteo che lascerà lo Shalke 04, vincitore della Champions League con il Chelsea, e infine, anche se per quest’ultimo ci sono pochissime possibilità, l’ex tecnico del Borussia Dortmund Jurgen Klopp.

Per quanto riguarda i diavoli rossoneri, il loro futuro è ancora incerto anche se Galliani ha promesso un mercato all’altezza e sta corteggiando ormai da quasi tre giorni Carlo Ancelotti, anche se quest’ultimo non sembra intenzionato ad abbracciare il progetto Milan. Sulla panchina della squadra di Milano, quindi potremmo vedere, al momento questi sono i nomi più gettonati,  Emery, allenatore del Siviglia oppure l’attuale CT della nazionale italiana Antonio Conte.

Dato che Sinisa Mihajlovic è vicinissimo al Napoli, il club del presidente Ferrero si sta muovendo per cercare un sostituto e in vantaggio su tutti sembra esserci Walter Zenga, ex portiere neroazzurro, ma non è da escludere anche l’ipotesi Zarri, allenatore che quest’anno ha fatto molto bene e tenuto in considerazione da moltissimi club italiani e non.

Infine, anche Donadoni è un allenatore sul mercato bisognerà anche stare attenti ai possibili divorzi che potrebbero avvenire nel club di proprietà della famiglia Pozzo ovvero l’addio di Stramaccione da Udine e un possibile divorzio potrebbe esserci anche nel Sassuolo.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.