Le nuove Veline non piacciono. In prova fino a Dicembre.

0 116

Negli ultimi giorni di settembre, ormai più di un mese fa, avevano fatto il loro debutto a Striscia la Notizia le due nuove Veline, vincitrici del concorso “Veline 2012”, tenutosi durante l’estate: Alessia Reato (mora) e Giulia Calcaterra (bionda per l’occasione, ma mora di natura!).

Subito dopo la loro elezione si erano già scatenate in internet le polemiche di tutti i delusi che avrebbero voluto veder vincere la coppia delle seconde classificate al concorso. E’ normale che le vincitrici di un concorso ricevano comunque delle critiche, ma nel loro caso erano state fin dai primi giorni molto numerose ed abbastanza pesanti. Fin da subito, infatti, oltre alle critiche degli invidiosi, sono state sollevate accuse su possibili raccomandazioni delle vincitrici, in particolare per quanto riguarda la velina mora (Alessia Reato), figlia di un famoso imprenditore italiano.

 

La Velina mora, Alessia Reato

La ragazza è infatti figlia di Marco Reato un noto imprenditore che aveva aperto in Italia l’ industria della Kirby, (vendeva aspirapolveri), ma che è stato indagato anche da Striscia la Notizia per alcune irregolarità dell’ azienda. Ma le accuse non sono state solo sollevate per l’azienda del padre (tra l’altro anche sponsor dell’Inter), ma anche perché Fabio Reato, fratello di Alessia, nel 2011 giocava nella primavera del Milan. Insomma, non si tratta di una famiglia di sconosciuti, ma questo potrebbe non avere nulla a che fare con delle raccomandazioni di cui non si hanno le prove. Si hanno le prove, però, del fatto che parecchie ore prima della finale del concorso Veline, sul web Alessia Reato affermava di essere già certa della sua elezione. Insomma, i dubbi sulle irregolarità rimangono tanti.

Inoltre, nelle settimane successive, anche la velina bionda (Giulia Calcaterra) ha cominciato a suscitare polemiche, poiché ha pubblicato delle sua foto nuda, che non sono piaciute alle famiglie italiane, e delle foto in cui il suo cane compariva con un collare troppo stretto, suscitando la reazione degli animalisti di tutto il Paese, tra cui Antonio Ricci stesso.

Passate le tempeste di critiche iniziali, la situazione si era calmata, concedendo alle nuove Veline il beneficio del dubbio. Ora, nonostante i giudizi online sugli stacchetti non siano negativi, non si può nemmeno affermare che le Veline piacciano al pubblico. Questo non sarebbe di per sé un fatto grave, ma a dir la verità le nuove Veline non sembrano piacere nemmeno ad Antonio Ricci.

Le notizie degli ultimi giorni ricordano agli italiani che le Veline di Striscia non devono per forza rimanere in carica per due anni, ma possono durare anche pochi mesi, se non convincono pubblico e produzione del programma.

Antonio Ricci, re indiscusso di Striscia la Notizia, in una recente intervista sul giornale Visto, ha dichiarato riguardo le Veline: “Non le conosco o quasi. Loro sono in carica fino a dicembre, devo vedere che tipo di ragazze sono, come si comportano, se ce la fanno oppure no. Se non dovessero funzionare, mi riunirò in sessione plenaria con le mie figlie, che hanno molto naso su queste cose, e decideremo indipendentemente da quelle che si sono viste nel tour di Veline. A quel punto saremo noi i giudici assoluti”. Questa dichiarazione dice molto sul malcontento generale che hanno provocato le due Veline, ma le parole di Ricci lasciano intendere che, se anche Alessia Reato e Giulia Calcaterra non superassero il mese di dicembre, al loro posto non subentrerebbero le seconde arrivate al concorso dell’estate 2012, ma le nuove Veline verrebbero scelte da Ricci in persona.

In risposta alla dichiarazione di Antonio Ricci sulle Veline in prova fino a dicembre, Giulia Calcaterra replica: “Ma non esiste proprio che ce ne andremo: faremo talmente bene che Antonio Ricci sarà costretto a confermarci. Il lavoro duro e le difficoltà non mi spaventano. E’ un insegnamento che mi viene dallo sport”.

Ricci, comunque, pare non avere intenzione di mettere alla prova solo le due nuove Veline, ma l’intero programma. Oggi Ricci, nonostante i continui successi e gli aumenti di telespettatori, sente che la formula del programma sta invecchiando, nella ripetizione degli interpreti e degli inviati.
Queste le dichiarazioni di Antonio Ricci durante un’intervista con Tv, Sorrisi e Canzoni: “Nuovi conduttori? In passato abbiamo fatto esperimenti e oggi posso dire che abbiamo una panchina lunga di gente pronta a subentrare. C’è il falso mito che condurre Striscia non è facile, e gente abituata agli stress da diretta sente la responsabilità. Faletti, per esempio, fu colpito da un ascesso psicosomatico alla prima puntata. Comunque per l’anno prossimo ci saranno grandi novità nei conduttori”.

Aspettiamo ancora questi due mesi, dunque, per vedere quali cambiamenti porterà l’anno nuovo ad uno dei programmi più seguiti della televisione italiana.

Rispondi