Pd: arrivano anche le dimissioni di Pier Luigi Bersani

3 155

Il segretario del Partito democratico si dimette dall’incarico dal momento dell’elezione del Presidente della Repubblica. La notizia arriva dall’assemblea da esso convocata del suo partito, ha infatti dichiarato: “Uno su quattro ha tradito, è inaccettabile”.

Bersani si Dimette. Caos nel PD.

Arrivate anche le dimissioni del segretario del Pd, Bersani infatti ha annunciato che si dimetterà ufficialmente da quando verrà eletto il nuovo Presidente della Repubblica, la ragione di questa scelta deriva dai “franchi tiratori” che oggi pomeriggio non hanno votato Romano Prodi come avevano promesso un giorno prima: “Uno su quattro ha tradito, è inaccettabile“.

Le parole di Bersani: “Consegnerò le mie dimissioni dopo l’elezione del presidente della Repubblica. Nella situazione che si è creata bisogna riprendere contatti con altre forze politiche per impostare la soluzione”.

Riguardo alla votazione di domani, Pier Luigi Bersani sta avendo un colloquio con Mario Monti per un eventuale accordo, in caso contrario annuncia schede bianche: “Domani mattina ci asteniamo e faremo un’assemblea, mi auguro che si trovi una proposta con le altre forze politiche. Noi da soli il presidente della Repubblica non lo facciamo”. Tutto questo dopo le dimissioni di Rosy Bindi e la “Bocciatura” di Prodi.

3 Commenti
  1. Marco Miraglia dice

    mi spiace, bersani è una grande risorsa, speriamo ci ripensi

  2. Marco Miraglia dice

    Bersani deve ritornare sulla sua decisione ed il partito deve respingere le sue dimissioni..in questo momento l’italia ha bisogno di Bersani, se la gente non lo capisce il rischio di brutte derive è reale

  3. Sergio Anzi dice

    Marco se quello che dici è vero (e secondo me non lo è, perché Bersani è stato e sarebbe un ottimo ministro, ma non ha le capacità di un leader), non dovrebbe dimettersi Bersani, ma dovrebbero dimettersi un quarto dei Grandi Elettori del PD.

    Aspetta: ora che ci penso sì, dovrebbero farlo!

Rispondi