Scream e growl: differenze nel modo di cantare | VIDEO

1 110

Scream e growl: differenze nel modo di cantare in vari generi con influenze Metal. Sapete cosa sono e in che cosa si differenziano? Video

scream e growl

Scream e growl nel caratterizzare la voce death, sono uno stile di canto tipicamente impiegato nel death metal, nel grindcore e nel black metal.

Tuttavia ultimamente anche altri generi, primo fra tutti il nu metal,

hanno iniziato a fare uso di Scream e growl appunto, questo particolare stile, di cantare.

È un cantato brutale, raschiato, praticamente urlato che viene usato per esprimere rabbia, disperazione o, a volte, malinconia.

Scream e growl sono tecniche di canto che utilizzano non la gola, bensì il diaframma.

Usando questo muscolo, che divide gli organi della cassa toracica da quelli addominali,

si produce un forte suono gutturale il quale viene sporcato in minima parte

grattando lievemente sulle corde vocali.

Il growl è più cupo e spesso rispetto allo scream; viene eseguito su tonalità basse, soprattutto nel brutal death metal, ma può essere eseguito anche su tonalità alte.

Growl

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=fTpQOZcNASw[/youtube]

Il growl (dall’inglese, “ringhio”), è caratterizzato da un timbro cupo e gutturale dal forte impatto, nonché da un suono molto profondo.

Questo tipo di canto è un’evoluzione della voce urlata del thrash metal.

Questa tecnica canora viene utilizzata molto ampiamente nel death metal, nei suoi sottogeneri (brutal death metaltechno-deathdeathcoredeathgrind o melodic death metal) e nel grindcore, nel quale il growl è filtrato e presenta un suono ulteriormente grave e strozzato.

Il growl è largamente utilizzato anche nel doom metal e, in particolare, nel death doom metal

e nel funeral doom metal; in quest’ultimo i vocalizzi vengono realizzati su tonalità talmente basse e profonde, da rendere talora incomprensibile il testo dei brani.

Alcuni doomsters hanno ribattezzato questa nuova forma di growl “sgrunts“.

Nel corso degli anni il growl è stato più volte utilizzato anche in ambiti non propriamente estremi

e spesso abbinato a voci clean o harsh per produrre un suono pesante ma al contempo melodico.

[ad#Silvio]

Ne è un esempio il metalcore, dove in più casi il cantato potente si trasforma in vero e proprio growl,

meno profondo e gutturale di quello brutal o grind e più vicino a quello tipico del melodic death metal.

Questa tecnica viene chiamata spesso “speech” (parlato), dove per l’appunto il cantante non deve abbassare la tonalità della sua voce, ma la tiene alla stessa altezza di quando egli parla

con la differenza che il suono è sempre diaframmatico

Il grunt è una tecnica molto simile al growl, ma estremamente pulita (cioè senza alcuna frizione sulle corde vocali): per questo, ne fanno uso molti cantanti doom metal.

Scream

La linea vocale scream nasce caratterizzando soprattutto il black metal, sia quello tradizionale che in quello melodico, per poi estendersi anche ad altri generi metal.

Viene chiamata scream (to scream in inglese significa urlare) perché il cantato è molto raschiato, alto

e sembra vagamente un urlo di rabbia disperato di sfogo.

Lo scream è una voce urlata simile ad un urlo esasperato.

Anche questa tecnica può essere eseguita sporcando il suono (e quindi grattando sulle corde vocali)

o mantenendolo il più pulito possibile.

 È sempre più difficile oggi tracciare una linea di demarcazione netta tra i due diversi stili di canto.

Nei generi più recenti, quali nu metalcrossover o metalcore,

si tende a fondere scream e growl in un urlato dal timbro penetrante e decisamente dirompente.

Esempio di scream metalcore:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=pV-eSndnhKs&feature=related[/youtube]

Esempio di scream nu metal:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0xyxtzD54rM&ob=av2e[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kZ0fUm_eUPM[/youtube]

Rispondi