Pesci d’aprile Made in France : poissons d’Avril

0 83

Pesci d’aprile pescati, per tutti i gusti… ma che finiscono anche per far abboccare tanti altri all’amo!

Pesci che fanno ridere, pesci vere esche che fanno abboccare, reagire ma che sicuramente divertono

Pesci d’Aprile che fanno ridere, pesci vere esche che fanno abboccare, reagire anche con forza ingenui, creduloni o semplicemente persone che sono oramai pronte ad aspettarsi di tutto.

Tra le top-ten, sicuramente una delle più belle è quella  tecnologica per Google che il 1 aprile ha pubblicato una nuova definizione per il suo servizio di cartografia google maps per percorrere il mondo con grafismi di vecchi giochi video.

Tutto in tema per giocare e divertirsi.

 

Pesce bianco per Britney Spears che avrebbe deciso di sposarsi quest’estate con il fidanzato Jason Trawick in tenuta ecologica: un vestito fatto di carta igienica riciclata. Pratico se in chiesa le verrà da piangere, e più adatto alla cerimonia di un costume adamitico, sicuramente ancora più ecologico, ma non propriamente adatto alla circostanza.

E ovviamente anche campagna elettorale e le prossime elezioni presidenziali sono state presa nella rete del 1 Aprile.

Air France che avrebbe annunciato la possibilità di votare in linea per le presidenziali per chi si fosse trovato in volo la domenica del primo o quella del secondo turno. Nessuna preoccupazione, nessun bisogno di dare una delega a un amico, il voto in quota è assicurato.

E anche una proposta di voto a pagamento.

Proposta di Claude Gueant, ministro dell’Interno di introdurre il pagamento di un euro per andare a votare a elezioni e referendum.

Più che un pesce, questo un vero vassoio di frutti di mare, crostacei e alghe.

Non manca nulla in questo falso elettorale: dalle motivazioni del ministro dell’Interno, alle reazioni perplesse di François Hollande, a quelle indignate di Jean Luc Mélenchon che parla di “insulto al popolo”fino al sostegno di tutto lo UMP compatto dietro a Gueant.

Un video accompagna la notizia con tanto di intervista al portavoce dell’ufficio del ministro e a cittadini perplessi, stupidi… esasperati.

Il sito di Yahoo, non fa mancare proprio nulla, video, un lungo articolo, la possibilità di leggere il seguito del testo e cliccando sopra il “leggi di più” un bellissimo seguito dorato:

POISSON D’AVRIL….PAROLA DI YAHOO!

Rispondi