Laszlo Csatary è stato arrestato nella capitale ungherese.

2 100

Laszlo Csatary ritrovato e scomparso di nuovo, è stato infine arrestato.

Ladislaus Csizsik-Csatary il criminale nazista nuovamente introvabile dopo l’articolo sul Sun è stato finalmente arrestato stamani a Budapest. Giovani ebrei lunedi, avevano manifestato davanti alla porta del suo alloggio.

Laszlo Csatary, criminale nazista, fotografato, filmato, raccontato dai due giornalisti del tabloid The Sun si era ritrovato sulle prime pagine dei quotidiani domenica 15 luglio; la notizia del suo ritrovamento aveva fatto il giro del mondo e la storia della sua vita più o meno, per grandi tappe, ricostruita.

…dal 1944 quando Csatary è capo della polizia nel ghetto di Kassa in Ungheria (attualmente Kosice in Slovacchia) alla sua fuga in Canada (Montreal e Toronto) dopo la guerra dove vive sotto falsa identità e riciclandosi come mercante d’arte.

laszlo csatary
Laszlo Csatary

Segue la naturalizzazione canadese nel ’55, nazionalità che gli sarà poi tolta quando nel 1997 viene scoperta la sua vera identità e interrogato dalle autorità del Canada,Laszlo Csatary ammette ma solo parzialmente di essere implicato nella storia del ghetto di Kosice, il suo avvocato anzi sosterrà che lui non sapeva dove fossero inviati gli ebrei deportati…

Nuova fuga, questa volta dal Canada verso l’Ungheria.

Budapest dove è individuato lo scorso anno, dove vive e forse ha vissuto dopo aver lasciato il Canada.

In ogni caso, in Ungheria, abita sotto la sua vera identità.

Sulla cassetta della posta di casa sua due nomi Smith(quello canadese) e Csatary il suo di nascita.

Denunciato nel settembre 2011 dal centro Simon Wiesenthal alla polizia ungherese che apre un’inchiesta ma senza grandi conseguenze…fino a oggi.

La polizia si manifesterà al domicilio di Laszlo Csatary solo dopo l’articolo apparso sul Sun, per trovare l’appartamento vuoto, secondo quanto si può leggere sulle pagine di Le Figaro.

Nessuno! Nessuno nell’appartamento di due stanze di proprietà di Csatary e la sua automobile posteggiata nel parcheggio dell’edificio.

Decine di giovani ebrei si sono riuniti davanti alla sua abitazione per manifestare, domandare l’arresto del criminale nazista, per far sapere ai vicini chi abitava loro accanto…vicini che conoscevano di vista l’anziano coinquilino e di cui ignoravano ovviamente il passato.

Ma dove è sparito? Dove si trova? Dove si nasconde ?

Secondo Peter Feldmayer, presidente dell’Associazione delle comunità ebraiche di Ungheria “Non potrà andare lontano. La polizia segue i suoi movimenti da un po’ di tempo.”

A 97 anni probabilmente non andrà tanto lontano, ed infatti così è, e i fatti non possono che dare ragione a Peter Feldmayer perché stamani mercoledì 18 luglio, all’alba, Laszlo Csatary è  arrestato dalla polizia ungherese

Certo che é quantomeno sorprendente come un anziano quasi centenario sia riuscito a volatilizzarsi con tanta facilità e come abbia potuto sgusciare tra le maglie della giustizia per così tanti anni….64 per l’esattezza da quando nel lontano 1948, accusato di complicità nella morte di 15.700 ebrei, fu condannato a morte in contumacia da un tribunale cecoslovacco.

La “fuga” oggi è finita…un comunicato ufficiale della Procura ungherese è atteso a breve!

Laszlo Csatary è morto il 12 Agosto 2013.

2 Commenti
  1. pinco palla dice

    A quasi 100 anni e moribondo, viene arrestato per mandarlo sotto processo…ma che, scherziamo?
    E ai criminali di oggi nemmeno un rimprovero?
    Mandiamo sotto processo americani, israeliani, inglesi e francesi, che hanno sulla coscienza crimini ben più efferati e comprovati, sotto gli occhi di tutti!

    1. Titti dice

      Condivido Pinco al 100×100
      Come può esservi giustizia se si condanna un moribondo di 99 anni, dopo quasi 70 anni dal suo presunto crimine, quando in questo momento i giudici e gli accusatori compiono sterminii in tutto il mondo? Le armi dei suoi carnefici sono ancora fumanti, mentre i presunti crimini del 99enne non sono mai stati provati!

Rispondi