Giocava con una pistola giocattolo e i poliziotti lo uccidono

0 165

A Cleveland, in Ohio, un bambino afroamericano di 12 anni stava giocando, in un parco giochi, con una pistola giocattolo ed è stato ammazzato da due poliziotti.

 

La notizia è arrivata in un momento molto particolare per l’America, perchè molti americani erano seduti davanti alla tv in attesa del verdetto giudiziario che sarebbe toccato al poliziotto che uccise Michael Brown.

Stando alla prima ricostruzione dell’accaduto, a seguito di una chiamata di una donna preoccupata nel vedere una persona brandire una pistola, la polizia è intervenuta nel parco giochi dove stava giocando questo bambino afroamericano che si divertiva a puntare la sua pistola giocattolo alle persone.

Gli agenti arrivati sul luogo hanno intimato al ragazzino di buttare la pistola e di alzare le mani ma il bambino ha rifiutato di eseguire l’ordine e a questo punto i due agenti hanno aperto il fuoco colpendolo allo stomaco.

Il nome del bambino non è stato ancora reso pubblico però sull’accaduto si è espresso il capo della polizia che ha dichiarato “Stavano facendo il loro lavoro”. In America,  a seguito degli ultimi avvenimenti, il clima è diventato davvero incandescente e a pagarne le conseguenze molto spesso sono dei poveri ragazzi.

 

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.