Colpo Grosso al Carlton hotel di Cannes -Aggiornamento

0 152

  Colpo grosso all’hotel Carlton di Cannes: furto di gioielli del valore di diversi milioni di euro

Diamanti Straordinari al Carlton di Cannes

Diamanati Straordinari al Carlton di Cannes

Tranquilla domenica di fine luglio, tranquilla fine mattinata all’hotel Carlton di Cannes scossa da uno spettacolare furto in un’ala dell’albergo riservata alle esposizioni temporanee.

Qui era in corso dal 20 luglio, la mostraExtraordinary diamonds“: gioielli e orologi della maison Leviev di proprietà del miliardario israeliano di origine russa Lev Leviev. Diamanti straordinari che dovevano rimanere esposti sino al 30 agosto. La mostra si è invece ritrovata a dover chiudere le porte ancor prima del 30 luglio per mancanza della materia prima: gioielli e orologi tempestati di brillanti sono stati rubati, domenica 28 luglio.

Il furto è stato commesso poco prima di mezzogiorno da un uomo che ha agito da solo, il volto parzialmente nascosto da una sciarpa o una bandana, un berretto sulla testa e soprattutto armato di una pistola automatica, che impossessatosi dei gioielli si è dileguato sulla celebre Croisette.

Pochi comunque i dettagli trapelati. La polizia intende mantenere il riserbo ed evitare che i dipendenti dell’albergo rilascino dichiarazioni.

L’azione è stata rapidissima, senza violenza mentre diverse persone , compresi agenti di sicurezza, si trovavano sul luogo della rapina.

Il valore del bottino è ancora in corso di stima e si parla di diversi milioni di euro. Quanto affermato nelle prime dichiarazioni che il valore della refurtiva ammontasse a 40 milioni di euro non trova per il momento conferma ufficiale.

Cannes e dintorni sono una preda ambita e i furti dei gioielli qui non sono una rarità.

Durante il festival cinematografico un girocollo da due milioni di euro era stato rubato durante una serata esclusiva al Cap d’Antibes. Dalla cassaforte di un albergo Novotel qualche giorno prima erano scomparsi gioielli della maison Chopard per un valore di oltre un milione di euro. Oggi la rapina del Carlton di ben maggior valore, un furto che ne ricorda uno precedente sempre al Carlton di Cannes.

Questo risale però a tanti anni fa, al 1955 e ogni dettaglio è registrato nelle sequenze di una pellicola, un film di Alfred Hitchcock che al Carlton aveva ambientato il suo famoso“Caccia al ladro”con Cary Grant et Grace Kelly.

La realtà che trae ispirazione dalla fantasia…

Aggiornamento

E il colpo grosso al Carlton di Cannes diventa il più “importante” furto commesso in Francia. Il bottino è stato, infatti, stimato ad altezza di 136 milioni di dollari, circa 103 milioni di euro.

72 sono i gioielli rubati, tra cui per lo più orecchini e anelli ornati di pietre preziose e ben 34 erano dei pezzi “unici” di eccezione.

Come di eccezione è stato il furto se si pensa che è stato commesso

da un’unica persona che è tranquillamente entrata, si è fatta consegnare i preziosi, minacciando i venditori con l’arma automatica, ma senza compiere violenze, senza che nessun cliente, visitatore o personale dell’hotel fosse coinvolto o preso in ostaggio nella rapina e poi altrettanto tranquillamente si è dileguato sotto gli occhi dei tre o quattro agenti di sicurezza assunti dal proprietario dei gioielli a guardia dei suoi preziosi…

Rispondi