Charles Aznavour annulla la sua tournée a New York.

0 41

Inquietudine per la salute di Charles Aznavour, che stanotte ha annullato i tre concerti previsti la settimana prossima a N.Y.

Inquietudine per la salute di Charles Aznavour, 88 anni il prossimo mese di maggio. Stanotte senza maggiori dettagli o chiarimenti è giunta la notizia che i tre  concerti previsti a New York la settimana prossima sono stati annullati.

Charles Aznavour avrebbe dovuto esibirsi in spettacolo al City center di New York dal 26 al 28 aprile. La rappresentazione “En toute intimité”, questo il titolo dello spettacolo, che prevedeva tre concerti, è stato annullato integralmente e a quanto annunciato nel comunicato, non sarà riprogrammato ad altra data.

Già il 12 aprile scorso il concerto di Charles Aznavour a Quebec City in Canada, era stato annullato all’ultimo momento per un forte mal di gola del cantante, che in persona e con la voce roca si era presentato davanti al pubblico e lo aveva annunciato ai 1100 spettatori venuti ad ascoltarlo.

New York attendeva per questa fine aprile il cantante francese di origine armena, Charles Aznavour, soprannominato dalla stampa anglo-sassone il Frank Sinatra francese.

Il cantante si rallegrava di ritrovare il pubblico nord-americano, di ricordare i suoi esordi in questa mitica città, quando cantava in un localino notturno nel lontano 1948 e di cantare i suoi “cavalli di battaglia” in tre lingue: in francese, in inglese, e in spagnolo.

Inquietudine dunque per la salute del cantante, dopo questa inattesa annullazione dei concerti di Charles Aznavour a New York. Annullazione fatta  stanotte con un comunicato dell’organizzatore dei concerti, e accompagnata da nessuna spiegazione .

Stamani però, un nuovo comunicato stampa che si voleva invece ben rassicurante.

“Charles Aznavour sta bene e stasera canterà a Los Angeles come previsto”, questo l’annuncio.

Il comunicato rassicura, ma non da comunque nessuna spiegazione .

Spiegazioni di cui si resta ancora in attesa, ma che sembra non dovrebbero tardare a giungere.

Rispondi