Carnevale a Venezia, volo dell’Angelo. FOTO

0 167

Carnevale a Venezia, il volo dell’Angelo baciato da un tiepido sole. Foto

Il “volo dell’Angelo” si sa è un momento “magico” nel Carnevale di Venezia. Un momento di sicuro effetto, che oggi il sole ha reso ancora più bello e magico. Oltre 30 mila persone sono accorse a Venezia per il Carnevale 2012. 

L’assessore comunale al Turismo, Roberto Panciera, ha commentato così:

”Nonostante il freddo intenso e gli eccessivi allarmismi sul fronte meteorologico, è stato un notevole successo di pubblico. Venezia è pronta Domenica ad accogliere quanti vorranno assistere allo spettacolare volo dell’angelo dal campanile di San Marco”

E’ sceso dal campanile di San Marco in abito rosso l’Angelo del Carnevale di Venezia 2012 ricevendo l’abbraccio di oltre 30mila persone giunte in città per la festa. Giulia Selero, la vincitrice del concorso delle Marie dello scorso Carnevale, intorno a mezzogiorno è stata fatta ‘volare’ dalla cella campanaria del campanile fino al grande palcoscenico allestito in Piazza San Marco, a forma di Gran Teatro, dove è stata accolta dal Doge e dai nobili della Serenissima dando il via ufficiale alla festa che da ieri impazza per la città.

[ad#Silvio]

Il popolo delle maschere e dei curiosi, di veneziani e di turisti, non solo ha sconfitto le temperature polari di queste due giornate ma anche la neve che stamane ha imbiancato, per qualche ora, Venezia ed è stato poi baciato da un timido sole. Fin dalla tarda mattinata, in città, è stato costante l’afflusso di gente per partecipare alla grande festa che ha, proprio a San Marco, il punto centrale dove le maschere si trovano per la sfilata sul palco.

“E’ come una bella favola – ha detto Giulia una volta toccata terra – l’anno scorso avevo partecipato per caso al concorso delle Marie e la vittoria mi ha catapultato qui in questo straordinario volo”. “Mi sono emozionata quando ho iniziato a librarmi staccata dal Campanile – ha aggiunto – ma poi guardando Venezia e la gente che mi aspettava mi sono rilassata. E’ stato fantastico”.

Rispondi