Milly Carlucci: “la prima edizione di Amici fu un flop”. Ma non è vero

0 52

Per ben quattro sabati sera abbiamo assistito in televisione ad uno scontro tra due talent show. Da una parte un’accademia di arti varie, come è stata definitiva dalla conduttrice dello show, che consisteva più precisamente in una gara tra dieci coppie in diverse discipline, dall’altra un’accademia di musica e danza composta da due squadre formate ciascuna da aspiranti ballerini ed aspiranti cantanti. Ma soprattutto su Rai1 la regina del ballo Milly Carlucci, su Canale5 la regina del Sabato sera Maria De Filippi: un film già visto in passato innumerevoli volte ripetuto quest’anno con l’inedita sfida tra il “nuovo” Altrimenti ci Arrabbiamo ed il “vecchio” Amici. Il risultato non lascia spazio a dubbi: il talent di Rai 1 ha dovuto piegarsi alla forza degli Amici di Maria.

Altrimenti ci arrabbiamo, infatti, dopo un esordio tiepido (17.36%), alla seconda puntata è crollato al 13.12% con meno di tre milioni di spettatori, sprofondando all’11.29% alla terza puntata. Numeri troppo bassi per sperare in una seconda edizione che ci permettono di affermare senza paura di essere smentiti che l’esperimento di Milly Carlucci si è congedato dal pubblico della prime rete della Tv di Stato con una sonora bocciatura da parte dell’auditel. Totalizzare meno di 3 milioni di telespettatore in una serata importante come quella del sabato è sicuramente una sconfitta. La conduttrice dal canto suo dichiara di esser comunque felice per i risultati ottenuti con la sua nuova creatura ricordando al pubblico che anche il programma della De Filippi ben dodici anni fa registrò nella sua prima edizione un risultato basso ed insoddisfacente. Queste le sue affermazioni:

“(Amici, ndr.) E’ un programma storico, che quando partì ebbe un insuccesso clamoroso. Fece il 16%, un risultato basso. L’azienda ci credette e quando si investe, si arriva ad un programma con dodici anni di vita. L’azienda ha creduto in questo prodotto, facendone un evento. C’è il massimo dei personaggi italiani e mondiali.”

Ma siamo proprio sicuri che la prima edizione del talent show in onda attualmente sull’ammiraglia del Biscione sia stata un flop? Torniamo indietro nel tempo ed arriviamo al 19 marzo 2002, giorno in cui il giovane programma targato De Filippi esordisce in televisione su Italia 1 (e non su Canale 5) con Daniele Bossari alla conduzione. Il risultato ottenuto si rivela lontano da qualsiasi aspettativa riuscendo ad intrattenere ben 4.623.000 telespettatori con uno share del 18.34%. Un risultato eccezionale che permette al talent show di registrare un testa a testa con la fiction Incantesimo in onda allora su Raiuno (18.09% e 4.967.000 telespettatori). La prima edizione del talent del Biscione ha chiuso con una media del 19% di share. Lo stesso anno il programma si aggiudica anche due Telegatti, uno nella categoria Miglior Reality Show e l’altro nell’ambita categoria Trasmissione dell’anno.

Tutte notizie, dunque, che ci portano ad una sola conclusione: Amici non è mai stato un flop. Per quale motivo, dunque, la Carlucci ha dichiarato il falso? Nessuno ha l’intenzione di voler accusare Milly Carlucci di essere una bugiarda, pare evidente però con i dati alla mano che il talent show di Mediaset è sempre stato un successo televisivo. Che la conduttrice abbia voluto dunque esortare i dirigenti Rai a puntare sul suo nuovo format nonostante i bassi ascolti ottenuti? Con la speranza che il suo messaggio sia arrivato ai piani alti di Viale Mazzini, ci auguriamo di non dover leggere ulteriori dichiarazioni false che, nell’epoca dei computer, sono facilmente smentibili.

Rispondi