La Scimmia è stato sospeso per volere di Pietro Valsecchi. Contrario Luca Tiraboschi

0 89
La Scimmia, il learning show di Italia1, chiude. Dopo gli ascolti non del tutto entusiasmanti delle prime due puntate (poco più di un milione di spettatori per la prima puntata, solo 805 mila per la seconda), Pietro Valsecchi, produttore dello show, ha preso la decisione di sospendere il programma, mandando tutti i ragazzi a casa. Ecco ciò che si legge in una nota stampa dell’amministratore delegato della Taodue:

“Ho deciso che il programma La Scimmia è da oggi sospeso. E’ stata una bellissima avventura che sicuramente rifarei e che non rinnego. Rimane un progetto in cui credo, sia per i contenuti che per la sua forza innovativa. Tuttavia, visti i risultati, che vanno considerati con assoluto realismo, ho deciso di mettere fine a quest’esperienza. Ringrazio gli autori, i conduttori Giulia Bevilacqua e Niccolò Torielli e tutti quelli che hanno collaborato al programma. Ai ragazzi, che abbiamo conosciuto in queste settimane, va il mio pensiero e il mio affetto; troverò per tutti una soluzione. Ribadisco che per me aver fatto La Scimmia non è una sconfitta ma una vittoria, perché considero vittorioso il coraggio di aver tentato una strada difficile e di averci creduto fino in fondo. Mi sono comunque molto divertito e tornerò presto con un nuovo progetto.”

Una decisione, quella di chiudere il programma, che ha sorpreso anche il direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi:

“La decisione di Pietro Valsecchi ha sorpreso anche a me. Noi saremmo andati avanti ancora per almeno altre due settimane. Ho parlato a lungo con Valsecchi per cercare di dissuaderlo, ma la sua posizione è stata irremovibile. Il progetto è suo e altrettanto sono le decisioni. Rimane comunque per noi la soddisfazione di aver partecipato a questo nuovo esperimento. Speriamo di ritrovarci presto con qualche altro nuovo progetto.”

Rispondi