Carlo Conti e Vanessa Incontrada conducono i Wind Music Awards 2013

0 48

Sono anni che ai piani alti di Viale Mazzini si ha un solo obiettivo: abbassare a tutti i costi l’età media del pubblico di Rai1. Lo scorso anno in pieno periodo estivo la Rai ha così deciso di rubare uno dei programmi di punta della rete giovane del Biscione e di trasmettere per la prima volta i Wind Music Awards – diventati nel corso degli anni gli eredi naturali dell’ormai storico Festivalbar – sulla prima rete pubblica. Il risultato è stato più che positivo. A seguire l’evento di premiazione targato Wind in collaborazione Fimi sono stati ben 4 milioni di spettatori ed il 20.44% di share.

Numeri che non potevano passare inosservati ai dirigenti Rai che hanno deciso di confermare per il secondo anno consecutivo la messa in onda del programma musicale sulla propria rete. Come anticipato da Sorrisi, infatti, anche quest’anno la popolare kermesse estiva è stata confermata sulla prima rete pubblica. Alla conduzione ci sarà ancora una volta, dopo i risultati dello scorso anno, Carlo Conti, affiancato sempre da Vanessa Incontrada, ormai storico volto dell’evento. Per ora, comunque, ancora tutto tace e non si sa il giorno di messa in onda ma, soprattutto, la formula che verrà adottata. Bisogna capire, infatti, se anche quest’anno l’evento verrà trasmesso in un’unica serata o se, come la tradizione vuole, venga spalmato in più serate.

Resta inoltre da capire chi dovrà aprire il portafoglio e pagare il prestigioso evento. Se, infatti, nelle prime cinque edizioni trasmesse da Italia 1 la Wind aveva in carico sia le spese pubblicitarie sia le spese relative all’organizzazione, lo scorso anno a pagare le riprese e la produzione dell’evento è stata solo ed esclusivamente la Rai mentre Wind ha sborsato solo poche decina di migliaia di euro, passaggi pubblicitari inclusi. Un procedimento che ha sicuramente avvantaggiato la compagnia telefonica che dall’evento ottiene un’imponente vetrina pubblicitaria. Per ora nulla è stato dichiarato e non ci tocca che vedere nelle prossime settimane quali saranno le decisioni che verranno prese in merito alla questione economica.

Rispondi