Lee Thompson Young, star di Rizzoli & Isles, si è suicidato

0 98

Ancora un lutto per il mondo dei telefilm; dopo la morte di Cory Monteith, star di Glee, avvenuta per un mix di alcool e droghe, ecco che un altro giovanissimo scompare dalla scena. Si tratta del ventinovenne attore statunitense Lee Thompson Young, star in “Rizzoli & Isles”, ma non solo. Il suo corpo è stato ritrovato nella sua abitazione di Los Angeles e, come ha riferito il suo manager Jonathan Baruch, la morte è sopraggiunta per suicidio – anche se non sappiamo esattamente come Lee sia morto. Sembrerebbe – ma sono solo voci – che si sia sparato.

lee thompson youngL’attore stava ancora lavorando per la serie tv “Rizzoli & Isles”, in cui vestiva i panni del detective esperto informatico Barry Frost. Oggi era atteso per girare un episodio, ma la sua assenza ha subito messo in allarme gli altri componenti del cast. Non si hanno ancora notizie sul motivo del suicidio, né alcun manager ha ancora commentato la notizia. La produzione della serie tv, intanto, è sospesa. Non è chiaro come sarà gestita la scomparsa di Lee all’interno della trama.

Young, nato nel 1984, ha cominciato a recitare nel 1998, nella serie Disney “The Famous Jett Jackson”. Moltissime le serie tv a cui aveva partecipato, ricordiamo ad esempio “Scrubs”, “FlashForward” e “The Guardian”.

La stessa Disney ha diffuso un comunicato stampa, appena appresa la notizia: “Nessuno di noi riesce ad esprimere adeguatamente la tristezza per la scomparsa di Lee: i nostri pensieri vanno ai suoi cari e a tutti i fan del suo lavoro”.

Rispondi