Bianca come il latte, rossa come il sangue | RECENSIONE, RIFLESSIONI, TRAMA, TRAILER

0 115

Bianca come  il latte, rossa come  il sangue tratto dal romanzo di Alessandro D’Avenia è un film per riflettere sulla vita e sui sentimenti.

Bianca come  il latte, rossa come  il sangue, un film sulla maturazione  sulla crescita di Leo ma anche  sulla forza di Leo, dapprima ragazzo, “stupido” ma simpatico che, pian piano, diventa, più grande e sa affrontare i problemi ed i misteri, oltre che  dell’amore, anche  della morte. Una maturazione  nella quale risulta importantissimo il rapporto interpersonale  con Silvia, vero faro di riferimento nella vita di Leo.

Bianca come  il latte, rossa come  il sangue, un film spontaneo dalla giusta leggerezza che, nasconde grandi temi: amore, amicizia che  diventa amore, ma anche tanta amicizia e tanto rifugio in questa e negli amici del calcetto, fasi importanti per grandi scelte…

Bianca come  il latte, rossa come  il sangue, due colori che , per il protagonista, Leo, sono in completa antitesi ma , in realtà rappresentano, inconsapevolmente, per lui, la carica per la vita e le  pause di riflessione, per continuare a crescere ed a vivere. Può davvero sembrare strano ma, come  recita appunto Leo, all’inizio del film, il bianco per lui è un colore negativo. andare in bianco, ecc,,, mentre il rosso è passione , il rosso ò vita , amore, come i capelli rossi di Beatrice, per Leo “Bea”, ma  inconsapevolmente Leo non sa che  il bianco, tanto bistrattato, coinciderà con i periodi di maggior raccoglimento delle  proprie  idee e dei propri sentimenti. un bianco infuriato che  Leo pensa porti solo a desolazione  e distruzione, un a forma di impotenza che  però genera la rabbia, quella che  porta Leo a combattere a cercare di rinascere ed inconsapevolmente, dapprima, lo spinge, quasi inizialmente per un impulso, nel cercare l’estrema soluzione  per Bea a fare un passo talmente importante che  non molte persone riuscirebbero a fare. Qello di offrirsi donatore di midollo spinale, una scelta che, comunque lo vedrà maturare moltissimo specialmente quando, gli verrà chiesto di ottemperare a questa sua  decisione.

Dirò subito che  chi ha letto il libro Bianca come  il latte, rossa come  il sangue di Alessandro D’Avenia troverà parecchie  “mancanze”. Per esempio Leo,che nel libro di Bianca come… possiede un cane dal nome buffissimo: Terminator, che  qui, nel film non troviamo, come  pure la musica che  Leo ascolta a volume altissimo, oltre che  attraverso le cuffie, anche  in casa, ad un volume spropositato nel momento più critico della Storia di Bianca come… nel quale spara a “palla”: Numb dei Linkin Park, anche  questo neppure accennato. La musica rock , punk, del romanzo è stata sostituita da quella dei Modà : Se si potesse non morire.

Non fraintendetemi, bella canzone quella dei Modà, azzeccatissima, ma  lo era,  anche  nei contenuti, Numb, quella dei Linkin Park, ma  la scelta, forse, è dovuta ad una  maggiore conoscenza dei Modà e di come  nei film italiani si tenda sempre a “italianizzare” il tutto…

Mancano anche  moltissimi dialoghi, presenti nel romanzo, col professore molto ben interpretato da Luca Argentero.

[ad#silvio]

Anche il finale arriva abbastanza repentinamente, dopo l’epilogo che  non sto a dirvi… mentre  nel libro, è molto più graduale.

Ma lo sappiamo tutte queste “critiche” se così possiamo chiamarle, in realtà non lo sarebbero visto che  non esiste alcun film tratto da un racconto o romanzo che  sia in grado di mantenersi fedelissimo alla trama.

Bianca come  il latte, rossa come  il sangue, è però un film indubbiamente ben fatto, ben interpretato specialmente, oltre che  da Luca Argentero anche  da  Filippo Scicchitano e Aurora Ruffino, un film che  consiglio vivamente di vedere  ai ragazzi proprio prestando attenzione  alle fasi di crescita interiore di Leo e di Silvia la sua  amica ma che  vorrebbe essere di più, di come  il crescendo degli eventi portino Leo a maturare, di come  un rapporto con un professore, possa diventare uno sprone  a vivere ed a maturare ad avere dei sogni  perché, senza sogni, la  vita non è nulla.

Bianca come  il latte, rossa come  il sangue: TRAMA

Tratto dall’omonimo best seller di Alessandro D’Avenia, è la storia di Leo, un adolescente come tanti che gioca a calcetto, ascolta musica a tutto volume e a scuola è tutt’altro che uno studente modello. Innamorato pazzo di Beatrice non ha però il coraggio di rivelarglielo. Quando riesce ad avvicinarsi alla ragazza, scopre che lei sta vivendo un grande dolore. E per questo Leo si troverà a crescere e fare delle scelte, appoggiato inaspettatamente da persone sulle quali non avrebbe mai sperato…


USCITA CINEMA: 04/04/2013
GENERE: Drammatico, Sentimentale
REGIA: Giacomo Campiotti
SCENEGGIATURA: Fabio Bonifacci, Alessandro D’Avenia
ATTORI: 
Luca Argentero, Filippo Scicchitano, Aurora Ruffino, Gaia Weiss, Romolo Guerreri, Gabriele Maggio,Roberto Salussoglia, Pasquale Salerno, Michele Codognesi, Ilaria Ingenito, Flavio Insinna, Cecilia Dazzi,Eugenio Franceschini

Ruoli ed Interpreti


FOTOGRAFIA: Fabrizio Lucci
MONTAGGIO: Alessio Doglione
PRODUZIONE: Lux Vide, Rai Cinema
DISTRIBUZIONE: 01 Distibution
PAESE: Italia 2013
DURATA: 102 Min
FORMATO: Colore

Rispondi