After Earth – Dopo la fine del mondo | RECENSIONE, RIFLESSIONI, TRAMA, TRAILER

0 122

After Earth – Dopo la fine del mondo un film che  vede, per la seconda volta, Will e Jaden Smith, padre e figlio, come  nella vita, lavorare insieme.

After Earth – Dopo la fine del mondo, segna  l’ottimo ritorno della coppia Smith.

Padre e figlio, si ritrovano, dopo il precedente film: La ricerca della felicità, ad interpretare due ruoli  importantissimi all’interno di After Earth. Anzi si potrebbe dire che, soprattutto, Jaden Smith si trovi ad interpretare il ruolo di spicco dell’intera pellicola.

Jaden nel ruolo di poi Kifai forse, quasi involontariamente, si trova, parimenti col personaggio della storia, a cercare veramente di raccogliere la stima  del padre Will. Jaden è un attore giovane, ancora grezzo ma  con ottime  capacità ed avrete, senza dubbio, modo di notarle.

Si è parlato, a proposito di After Earth, di un film di Fantascienza, Avventura, ma potrebbe essere, anche, visto come  un film interpersonale nel rapporto tra padre e figlio e viceversa.

Difatti, nella  prima  parte di After Earth, si intuisce perfettamente che  tra i due non c’è mai stato un vero e sincero rapporto di scambio come  un rapporto normale tra padre e figlio. Jaden è, involontariamente, stato sempre trascurato dal padre, visto l’importante ruolo del leggendario generale Cypher Raige (interpretato da Will Smith), e, quindi, forse anche  involontariamente, è portato a creare il “mito “ del padre. Lo si capisce nelle  prime  battute del film, dopo  che  la “voce narrante” ha spiegato il triste epilogo della terra e dei suoi abitanti costretti a trovare rifugio colonizzando il pianeta Nova Prime. Jaden vuole  a tutti i costi, nonostante la sua giovane  età primeggiare nei corsi per poter diventare, come  il padre, nonostante la sua giovane  età un “Ranger”.

Diciamo subito che After Earth, è un film in cui la  parte principale, il ruolo principale, è quasi totalmente svolto da Jaden Smith. il ragazzo è giovane, ed alla sua seconda esperienza cinematografica dopo La ricerca della felicità, ma, se buon sangue  non mente e dopotutto pare sia così, promette veramente bene. nonostante la sua giovane età è si un po’ grezzo, ma  sa reggere perfettamente la scena  per quasi l’intero film. Questa volta Will Smith, ha  voluto veramente affidargli un ruolo importantissimo all’interno di After Earth, che, ricordiamo, nasce da una sua stessa idea. a proposito sembrerebbe anche  un film della “famiglia Smith” visto che After Earth che, ci tengo a ribadirlo, nasce  da un’idea di Will, oltre a Will e Jaden,vede la presenza, nella  produzione, della moglie Jada e del cognato Caleeb.

Dico subito che  chi si aspetta effetti speciali “stratosferici, rimarrò deluso proprio perché,  tutto il film appare pervaso da un’aria “minimalista”. After Earth, pur valendosi di scenari che vanno dal deserto dello Utah per le  poche  scene  iniziali di Nova Prime fino alla giungla del Costa Rica, mantiene  sempre un aspetto  di ricerca di concentrazione  e forza spirituale. Anche  la difesa personale  contro gli Skrel, la razza umana che  ha  invaso la Terra e di cui se ne parla  maggiormente nell’introduzione, è affidata a delle  specie di spade katana con un paio di possibilità di lame  doppie. tutto questo forse per un maggior richiamo allo spirito della ricerca della sicurezza interiore per affrontare il o i nemici.

Non a caso, questa ricerca e questa voglia di completezza da parte del giovane Jaden appare più volte spronata dal padre che, in tutto questo ricuce quel rapporto tra pasdre e figlio, che  non era mai stato possibile avere.

Il 13enne Kitai, interpretato molto bene da Jaden Smith, conquisterà, durante la sua  missione  alla ricerca dell’altra parte della navicella schiantatasi sulla Terra, la stima  del padre ed il loro rapporto crescerà. Non mancano in After Earth, risvolti “umani” o quasi, con le specie che  vivono ora sulla Terra.

Kitai avrà un interessante sconto incontro con una gigantesca aquila imbattutasi in lui durante una sua “battutacdi caccia”, aquila con prole che poi Kifai si troverà a difendere dagli attacchi di animali molto simili a specie primordiali di tigri. Sarà proprio l’aquila che restituirà il favore a kifai salvandolo poi, più avanti nella storia del suo viaggio, ponendolo al riparo dalle intemperie notturne.

Ecco così ritornare l’aspetto introspettivo e  minimalista di questo After Earth, intriso del legame  tra padre e figlio che  si va tessendo in questa sventura.

After Earth è ricco di numerosi Flashback di Kifai, quasi fossero tappe per forgiare la sua resistenza ed il suo carattere alle  prese con l’impresa davvero colossale per un ragazzo di 13 anni…

Bello anche il combattimento finale  tra Kifai e lo strano alieno, quasi un misto tra una  lucertola  ed un ragno (Skrel), avvincente e sempre carico di quel nascere interiore della consapevolezza della proprie forze e della  propria strategia di combattimento, da  parte di kifai.

Un film, After Earth, che è stato da molte critiche  accusato di non essere quasi all’altezza dei costi (130 milioni di dollari) e delle  aspettative.

Difatti tutta la  pellicola è stata girata con una Sony F65 4K, una macchina da presa all’avanguardia che offre una  risoluzione  spettacolare, mai usata fino ad ora nel cinema il che avrebbe fatto pensare alla costruzione  di paesaggi e di scene molto più futuristiche e ricche  di maggiori effetti speciali.

Personalmente  lo trovo comunque un film ben concepito, un film con una  trama che “regge” e non vacilla come  molti film di fantascienza carichi di effetti ma  poveri di contenuti. qui, in After Earth i contenuti ci sono eccome, c’è la ricerca del carattere, del coraggio e la  costruzione  della sceneggiatura, la trovo “azzeccatissima”. Beh, che  adspettate ad andarlo a vedere? Merita, ve lo assicuro!

[ad#silvio]

After Earth – Dopo la fine del mondo, TRAMA:

In After Earth, mille anni dopo che eventi catastrofici hanno costretto l’umanità ad abbandonare la Terra, Nova Prime è diventata la nuova casa del genere umano. Il leggendario generale Cypher Raige (Will Smith) fa ritorno a casa dopo un lunghissimo turno di servizio, pronto ad assumere il ruolo di padre nei confronti del 13enne Kitai (Jaden Smith). Ma quando una tempesta di asteroidi danneggia la navicella di Cypher e Kitai, i due sono costretti a un atterraggio di emergenza sull’oramai inospitale e pericolosa Terra. Cypher nell’impatto rimane gravemente ferito e Kitai deve attraversare territori ostili nel tentativo di raggiungere il faro che, attivato, gli permetterà di richiamare i soccorsi. Se per tutta la vita Kitai ha sognato di diventare un eroe come suo padre, ora ha la sua occasione per esserlo. 

USCITA CINEMA: 06/06/2013

GENERE: Fantascienza, Avventura

REGIA: M. Night Shyamalan

SCENEGGIATURA: Stephen Gaghan, Gary Whitta

ATTORI:

Will Smith, Jaden Smith, Isabelle Fuhrman, David Denman, Kristofer Hivju, Zoe Kravitz, Glenn Morshower

Ruoli ed Interpreti 

FOTOGRAFIA: Peter Suschitzky

MONTAGGIO: Steven Rosenblum

MUSICHE: James Newton Howard

PRODUZIONE: Blinding Edge Pictures, Overbrook Entertainment

DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia

PAESE: USA 2013

FORMATO: Colore

Rispondi