M5S, Hacker del Pd rubano le mail del M5S e li minacciano | VIDEO COMUNICATO

0 177

M5S, GliHackerDelPD violano le mail  di una trentina di parlamentari del M5S e minaccia la diffusione. Si definiscono Anonymous Pd.

GliHackerDelPD questa è la sigla di questo gruppo di hacker che da un po’ di tempo tiene  sotto controllo le  mail private di diversi parlamentari del MoVimento 5 Stelle. E’ comunque ancora dubbiosa la  loro vera identità, difatti, da poche  ore, si è avuta notizia che  la procura di roma  ha aperto un’inchiesta sull’accaduto nella quale  verrà interpellata la Polizia Postale.

M5S, spiato nel privato da: GliHackerDelPD

Sotto leggerete e potrete vedere, in allegato, il video di questo gruppo, ancora sconosciuto  di hacker che  si definisce un gruppo di Anonymous, sul loro sito si chiamano così: GliHackerDelPD.

La loro minaccia è quella di mettere tutto in rete se non verranno resi pubblici i redditi dei leader del M5S: Grillo e Casaleggio.

Giulia Sarti, una delle parlamentari del M5S a cui gli hacker hanno rubato le  mail private,definisce la situazione:

“E’ una bufala, nulla da nascondere”.

Si ha  comunque notizia ufficiale  che  la procura  di Roma ha aperto un’inchiesta sull’hackeraggio alle mail denunciato da alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle:

“sono 78 le caselle postali che sarebbero state violate. Sul caso sta indagando la polizia postale”.

Il neo gruppo di hacker del Pd ha  diffuso un video nel quale spiega appunto:

“Vi abbiamo osservato per lungo tempo. Abbiamo studiato ogni vostra mossa…. E siamo rimasti delusi. Un movimento che poteva portare una speranza è finito per arricchire pochi. Promuovete la trasparenza… ma non la praticate in casa. E’ venuto il momento della resa dei conti. Abbiamo una copia di tutte le vostre email. Se non le volete vedere pubblicate dovete soddisfare alle nostre richieste”. 

Il gruppo di Hacker de Pd, GliHackerDelPD, chiede la pubblicazione immediata di:

* Redditi e patrimoni di “Giuseppe Grillo” e “Gianroberto Casaleggio”
* Dettaglio dei ricavi derivanti dal sito “www.beppegrillo.it” e correlati.

Attraverso questa azione vogliamo porre l’attenzione sul marcio che c’è al vertice del movimento 5 stelle. 
Speriamo così di portare i membri del movimento e i cittadini a riflettere sul ruolo di Beppe Grillo e Giuseppe Casaleggio.
Questi ultimi manipolano dall’alto verso il basso un movimento, alla radice sincero, per il loro guadagno personale. 
Grillo e Casaleggio si arricchiscono privatamente tramite la pubblicità del portale beppegrillo.it e tramite i prodotti venduti via e-commerce (sia grillorama che amazon), gestendo la comunicazione politica del partito d questo blog commerciale privato.

[ad#silvio]

Sono stati in grado di trasformare questo gruppo di persone sinceramente animate nel fare politica nella loro armata personale di troll, che giorno dopo giorno gli fornisce potere economico e politico. 
Nel momento in cui qualcuno decide di non stare in riga, fanno ben presto a liquidarlo.

Questo è accaduto in passato tramite la rimozione di commenti non graditi o l’espulsione di membri non disposti a recitare a memoria la pappardella preparata da Grillo/Casaleggio.

Sono arrivati adesso addirittura a richiedere l’espulsione di un senatore del movimento 5 stelle, Marino Mastrangeli, che si ha esercitato il suo diritto alla libertà d’espressione in tv.

Per questo siamo entrati nelle casele di posta dei senatori, senatrici e deputat* del movimento 5 stelle. 

Pubblicheremo una casella di posta alla settimana fino a che le nostre richieste non saranno soddisfatte. 

Dalla pubblicazione delle email, di settimana in settimana, emergerà quanto i deputat* e senatori 5 stelle sono schiavi di Grillo e Casaleggio, in un rapporto non solo di sudditanza logistica e politica ma anche spesso psicologica.

Ci scusiamo sin d’ora con quegli eletti m5s per la violazione della loro privacy presente e futura, invitandoli a fare tutte le pressioni necessarie nei confronti di Grillo e Casaleggio affinchè questi soddisfino le nostre legittime richieste di trasparenza.

Tali dati pubblicati dovranno essere completi, ampi ed articolati, ripercorrendo i guadagni e patrimoni accumulati dall’inizio dell’attività del movimento 5 stelle.
Dovranno essere pubblicati nel dettaglio anche i redditi e patrimoni di familiare diretti e fiduciari (inclusi i professionisti svizzeri del cantone Ticino).

Gli Hacker del PD

We are Anonymous

We are Legion

EXPECT US!

Rispondi