iDivorzio:l’app per divorziare

0 72

Uscito incolume da un referendum abrogativo e prossimo argomento di un altro che ne vorrebbe accorciare i tempi, il divorzio è un diritto riconosciuto in Italia dal 18 Dicembre 1970 e affinché questo sia valido è necessario un lungo iter processuale e la sentenza di un tribunale. Inoltre, il divorzio comporta delle spese che non tutti possono sostenere. A questo proposito nasce i-Divorzio, un ‘applicazione concepita con lo scopo di simulare l’iter giuridico di un divorzio e i costi “collegati” al divorzio.

L’Italia è in attesa del divorzio breve. Il Italia affinché il divorzio sia ritenuto valido bisogna seguire un percorso giuridico abbastanza lungo e il tutto deve essere accompagnato da una separazione legale ed effettiva di almeno tre anni. Di conseguenza, “più tempo passiamo nelle aule di tribunale” e più le spese aumentano. Tutto questo perché la legge italiana riconosce diritti e doveri di una coppia solo se questa è unita dal vincolo del matrimonio, quindi, risposarsi è una cosa impossibile fino a quando non si è interrotto un precedente vincolo matrimoniale. Aspettando il divorzio breve ci consoliamo con iDivorzio, un gioco divertente che ci permette di esaminare con cura e minuziosità tutte le caratteristiche dell’iter giuridico di un divorzio.

iDivorzio avrà il compito di informarci su quanto sia conveniente per noi divorziare dal nostro partner, quando ci costerà un’eventuale procedura di divorzio, ma soprattutto analizzare attentamente la situazione in modo da prendere in considerazione l’ipotesi di  “farci mantenere” dalla nostra partner.

Il funzionamento dell’applicazione è semplice, pratico ed intuitivo. Come prima cosà bisognerà inserire i nostri dati e i dati del nostro partner come il numero dei figli e chi ne riceverà la custodia, il numero degli avvocati che dovrà gestire la pratica, i motivi che hanno portato alla separazione e infine gli stipendi, infatti potete mettervi nei panni di un impiegato statale, di un industriale o nei panni di Veronica Lario. Inserite queste informazioni, il sistema analizzerà quello che avete inserito e vi fornirà il verdetto finale.

L’applicazione si basa su dati e statistiche provenienti da veri iter processuali ed è stata realizzata con la consulenza di un gruppo di avvocati, in modo che tutti si facciano, per sommi capi, un’idea di cosa significa realmente divorziare. La grafica e le colonne sonore sono state scelte ad hoc,  capaci di fondersi e di dar vita a un’applicazione umoristica. Ogni qual volta “finirà un divorzio”, l’utente avrà la possibilità di leggere un aforisma attinente all’argomento, pronunciato da una persona famosa.

iDivorzio è reperibile all’interno dell’App Store , ed è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPhone 5, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione), iPod touch (5a generazione) ed iPad. Richiede iOS 6.0 o successivi. Quest’applicazione è ottimizzata per iPhone 5.

E se le spese dovessero essere molto alte e state pensando di non comprare l’app, non preoccupatevi iDivorzio è gratis

Rispondi