Eulero Doodle di Google nel 306°anno dalla nascita | BIOGRAFIA

0 161

Eulero, noto in Italia con questo nome fu un matematico e fisico Svizzero. Google gli dedica il Doodle nell’anniversario della nascita

E’ indubbio che  ci troviamo di fronte ad uno dei più grandi matematici della Storia visto che  Eulero, matematico e fisico svizzero, è stato il più importante matematico dell’Illuminismo.

Eulero e la teoria dei numeri, l’analisi infinitesimale, e, oltre alla fisica anche la meccanica celeste

Google ha  pensato bene di ricordare, col suo Doodle, questo grande matematico, scienziato ed innovatore dell’illuminismo con il suo Doodle  nel 306° anno dalla nascita. Ma, per chi si chiedesse chi fosse questo matematico svizzero nato a Basilea, il cui vero nome  era Leonhard Euler ma  che  in italia tutti conoscono come  Eulero, basterà ricordare la mole di scoperte matematiche e di teoremi prodotti dal suo intelletto.

Eulero è quello che  si può veramente definire il più grande “fornitore” di denominazioni matematiche. Pensate che  nella sua vita, questo prolifico matematico, realizzò una vera e propria infinità di formule, teoremi, metodi, criteri, relazioni, equazioni e il suo studio in geometria fu molto proficuo visto che  per il cerchio, il triangolo, la retta ed i punti, (che il Doodle di Google vuole ricordarci con i cerchi, triangoli ed ellissi nella sua O), realizzò moltissimi teoremi e nella teoria dei numeri:

“il criterio di Eulero, l’indicatore di Eulero, l’identità di Eulero, la congettura di Eulero”.

Ma non è tutto visto che  approfondì gli studi anche  nella meccanica:

“gli angoli di Eulero, il carico critico di Eulero (per instabilità)”.

E, tanto perché “non basta mai” fu prolifico di idee anche nell’analisi:

“la costante di Eulero-Mascheroni; in logica: il diagramma di Eulero-Venn”.

[ad#silvio]

Ma questo breve elenco non basta ad enunciare tutto quello che da queste leggi può ripercuotersi nelle altre discipline  matematiche e nell’algebra con il metodo di Eulero che  riguarda le  equazioni differenziali.

Insomma un vero e proprio “cervellone matematico” che  fu capace di spaziare con la sua matematica fino alla simbologia matematica tuttora in uso,  introdotta appunto da  Eulero, per esempio i per i numeri immaginari…

Ora ditemi, leggendo tutte queste “elucubrazioni” matematiche non vi sentite , per caso come  me, degli “ignoranti” (nel senso non offensivo della  parola , ma quello vero di chi non conosce)?

Rispondi