Rolling Stones, a Los Angeles un concerto per pochi “eletti”

0 76

Pochi eletti, settecento, hanno assistito a un concerto dei leggendari Rolling Stones presso l’Echoplex di Los Angeles.

Per una notte i leggendari Rolling Stones sono tornati alle origini, trasformandosi in una “promettente” band da club underground.

Tutto cio’ e’ successo all‘Echoplex, un locale indie situato nella zona trendy Echo Park  di Los Angeles, dove la rock band piu’ longeva di tutti i tempi, ha dato vita a un concerto di ben 90 minuti davanti a un pubblico di pochi eletti. Solo 700 persone hanno infatti goduto di questo privilegio piu’ unico che raro.

I biglietti, a 20 dollari l’uno, avete letto bene,20 dollari, sono stati venduti alle 13 di sabato presso il vicino El Rey Theatre, appena dopo l’annuncio della band. Migliaia di fan in fila hanno provato a prendere possesso del biglietto per il paradiso.

Gli acquirenti erano tenuti a prendere solo un biglietto a testa, mostrando un documento d’identità. Con un braccialetto al polso o e una foto di riconoscimento, ogni nome è stato verificato all’ingresso del locale che ha una capacità di circa 700 persone. Tra i 700 fortunati c’è stato chi non ha avuto bisogno di fare la fila. Tra questi Bruce Willis, Gwen Stefani, Johnny Deep e Skrillex.

Dentro l’Echoplex non erano ammesse telecamere, macchine fotografiche e smartphone. La mancanza di dispositivi di registrazione ha dato la sensazione di uno show vecchia scuola e ancora più esclusiva, liberando gli spettatori dagli aggeggi che sono diventati comuni ai concerti d’oggi, e rendendo ancora più unita la folla.

Gli Stones sono saliti sul palco alle 21,15 ed hanno tenuto un set di 14 brani, tra cui alcune rivisitazioni di classici come “Little Queenie” di Chuck Berry, “That’s how strong my love is” di Otis Redding e “Just my imagination” dei Temptations, oltre a brani storici della loro produzione come “Miss you”, “Street fighting man”, “Brown sugar” e “Jumpin’ Jack Flash”.

Alla fine del concerto, è salito sul palco anche l’ex chitarrista degli Stones Mick Taylor per suonare insieme la loro versione di ‘Love in Vain’ di Robert Johnson, e poi ‘Midnight Rambler’.

Di seguito la setlist completa del concerto dei Rolling Stones di ieri sera al The Echoplex di Los Angeles:

‘You Got Me Rocking’
‘Respectable’
‘She’s So Cold’
‘Live With Me’
‘Street Fighting Man’
‘That’s How Strong My Love Is’
‘Little Queenie’
‘Just My Imagination’
‘Miss You’
‘Love In Vain’
‘Midnight Rambler’
‘Start Me Up’
‘Brown Sugar’
‘Jumpin’ Jack Flash’

Un concerto piu’ unico che raro che arriva quasi un anno dopo il loro concerto segreto tenuto al Trabendo di Parigi lo scorso ottobre e pochi giorni prima del via ufficiale del loro tour. Ricordiamo che il tour dei Rolling Stones prenderà il via venerdì 3 maggio proprio da Los Angeles, si sposterà poi in diverse citta’ degli States, prima di trasferirsi in Inghilterra, con date al Festival di Glastonbury e due mega show ad Hyde Park.

Per noi non eletti non ci resta che invidiare il pubblico di questo meraviglioso concerto e guardare questo breve video per farci provare giusto un po’ di  invidia.

Rispondi