Palinuro, morto sub nella grotta del Sangue | AGGIORNAMENTI

0 119

Palinuro, morto sub nella grotta del Sangue. Altri tre sub ancora intrappolati, sono ancora in corso le operazioni per cercare di salvarli

Palinuro, la Grotta del Sangue

Palinuro, un sub è morto nella Grotta del Sangue ed altri 3 sub sono ancora intrappolati all’interno di essa nei suoi fondali. Si cerca in questi momenti di porli in salvo.

Dagli ultimissimi aggiornamenti risulta che gli altri tre sub rimasti intrappolati sono stati avvistati  da un sommozzatore: “sono privi di sensi e sembrano morti”, ha detto. Nella grotta si stanno ora immergendo vigili del fuoco speleologi. 

Sono quindi in corso a Palinuro, le operazioni di recupero di quattro sommozzatori romani che, secondo quanto si è appreso, sono rimasti bloccati all’interno della Grotta del Sangue presso Capo Palinuro (Salerno). Non si conoscono le condizioni dei quattro sub. Al lavoro i sommozzatori e la Capitaneria di Porto di Palinuro.

Apprendiamo anche che:

I quattro, tutti romani, compreso un istruttore, si erano immersi all’interno della grotta questa mattina. Le ricerche sono scattate poco dopo mezzogiorno in seguito all’allarme lanciato da altri escursionisti preoccupati dal ritardo nella riemersione dei quattro.

[ad#Silvio]

La Grotta del Sangue, chiamata così per il colore rosso delle sue pareti a causa della presenza di un batterio, sorge a poca distanza dalla più famosa ‘Grotta azzurra’, nei pressi di Capo Palinuro.

Alle ricerche partecipano anche numerosi sommozzatori locali iscritti ai numerosi diving center presenti nella zona.

A Palinuro è definita anche: la grotta del mistero. La grotta delle forze invisibile. La grotta che esprime la passione intensa del mare, dei suoi flutti, della sua vita.

Situata nei pressi di Cala Lanterna, quella parte di Capo Palinuro che guarda a Sud-Ovest, questa cavità è compresa fra Punta Spartivento e Punta Mammone.

La Grotta del Sangue deve il suo nome all’impressionante colore delle pareti interne, accese da un sorprendente colore rosso che riflettendosi sul mare lo colora di una sfumatura rossastra molto suggestiva. Di particolare interesse all’interno della Grotta del Sangue sono le fromazioni calcaree, tra queste una sorprendente forma simile ad una conchiglia e appena sopra il livello del mare un’altra formazione che ricorda la testa di un coccodrillo.

Rispondi