Occupy Pantheon, la protesta contro le diseguaglianze economiche

0 30

Occupy Pantheon, la protesta contro le  diseguaglianze economiche, arriva a Roma la protesta al grido di Esodiamo la Fornero

Occupy Pantheon … quelli che

Occupy Pantheon, la protesta contro le  diseguaglianze economiche, arriva a Roma al grido di Esodiamo la Fornero. Occupy Pantheon al grido di Esodiamo la Fornero, contro le diseguaglianze economiche, evidenti e sfacciate, per tutti quelli che:

Non ci stanno a essere precari tutta la vita, quelli che non pensano che buttare fuori dall’Europa la Grecia sia la soluzione per risolvere la crisi, quelli che rivendicano la meritocrazia, quella vera.

Nati come Blockoccupyddfornero, oggi Occupantheon, a seconda dei panni che vestono, in circa 500 tra studenti, precari e attivisti hanno montato delle tende davanti al Pantheon tra lo stupore dei turisti. E dal monumento di piazza della Rotonda promettono ‘voci e video contro la crisi’.

 Una sorta di maratona nella quale si alterneranno anche gli Assalti frontali, le Bestie rare, i JunglaBeat. Ma anche interventi degli attivisti per l’acqua pubblica che rivendicano il risultato del voto referendario del giugno scorso e collegamenti con il Teatro Valle.

[ad#Silvio] 

I 5oo di Occupy Pantheon, hanno slogan ed hanno anche esposto striscioni con le scritte:

Eurozona: la Grecia non si elimina, No Bce, no austerità, occupiamo tutta la città, No rigore e altri col volto del premier Monti

Esodiamo la Fornero

Siamo europeisti  ma vogliamo un’altra Europa. Vogliamo rimanere a dormire qui per essere pronti poi domani a incontrare gli operai della Fiom. Stiamo spiegando tutto questo ai passanti, anche in inglese,  perché siamo certi che un’altra Italia è possibile.

Un problema sociale quindi quello che sta spingendo migliaia di ragazzi a manifestare in ogni parte del globo. I movimenti Occupy sono molto sensibili alle tematiche delle diseguaglianze sociali e non potevano quindi escludere i nostri problemi della Eerurozona che pesano tantissimo sul bilancio economico di ogni cittadino e sulla diseguaglianza dei sacrifici richiesti rispetto alla classe sociale di appartenenza.

Rispondi