Franco Battiato: “Imago Mundi”, il nuovo capolavoro | TESTO e VIDEO

0 130

Franco Battiato, dopo la conclusione tumultuosa della breve esperienza politica in Regione Sicilia, torna a tempo pieno sulla scena musicale. L’artista catanese, insieme alla storica band romana Banco del Mutuo Soccorso, canta in “Imago mundi” un vero e proprio inno alla Natura e alla sua continua lotta contro l’arroganza dell’uomo.

Il brano è inserito nella nuova edizione di “Darwin!”, celebre concept album che il Banco del Mutuo Soccorso pubblicò nel 1972, contenente capolavori assoluti della storia del progressive rock italiano come La conquista della posizione eretta, Cento mani e cento occhi e 750.000 anni fa…l’amore?

Notevole anche il video di “Imago Mundi”, che potete vedere a questo link, diretto da Giancarlo Amendola e Francesco Di Giacomo.

Franco Battiato e Banco del Mutuo Soccorso – Testo “Imago Mundi”

Cry my little soul imago mundi, imago mundi.
Imago mundi.
Ho camminato tanto, notte e giorno sempre a suonare questa musica,
che mi fa male come un arrivederci trasversale. Let’s go!
Che ce ne andiamo senza neanche salutare, let’s go!
Ho fatto un sogno in bianco e nero,
Ho fatto un sogno in bianco e nero forte come un figlio lungo come un treno.
Cry my little soul imago mundi, imago mundi.
E ho aspettato il lupo bianco, che azzannasse quest’inverno.
Cry my little soul, imago mundi.
Appartengo a un altro mondo,
a un altro dio sono il figlio di un’altra guerra sono il figlio di un’altra guerra
sono l’uomo di un’altra donna sono un cane a due teste,
un pirata virtuale isola di terra ferma in braccio alle maree.
Cry my little soul Imago mundi.
Prendi tempo amico mio,
e avremo ancora tempo per provare a modulare questa rabbia che ci sale.
Cry my little soul questo è il basso imago mundi questo è il passo,
piano o forte come vuoi
E provateci voi, ad infilarmi in questo coro frastornato
farmi parlare ancora in play back. Let’s go! Let’s go!
Porto notizie fresche.
Sono un’onda che non ha mai visto il mare
le onde sono la drammaturgia del mare
le onde sono tante e solitarie e amanti della luna
sono le amanti della luna che sfiora le maree mentre il giorno cammina,
piano, piano cercando il giusto passo.
Cry my little soul imago mundi, imago mundi. Imago mundi.
Cry my little soul. Imago mundi.

Rispondi