Movimento No Sex, sempre più … di tendenza

Movimento No Sex, sempre più … di tendenza

0 6

Movimento No Sex, sempre più gli aderenti a questa disciplina di vita, fra di loro anche molti delusi dal sistema consumistico della società.

Movimento No Sex, dapprima iniziato poco più di 10 anni fa negli Stati Uniti, oggi si sta diffondendo moltissimo anche in Italia. Partito appunto  dall’America si è diffuso in Francia ed ora sta letteralmente invadendo anche il nostro Paese. Il movimento No Sex per vari aspetti disorienta, almeno personalmente, più che altro per la definizione e la categorizzazione  che i Media ne fanno: sostengono che sia una Manovra per uscire dalla crisi.

Beh, oggettivamente però se intendiamo e ragioniamo sul fatto che, oggi come oggi, purtroppo tutto o quasi tutto è mercificazione, forse capiamo il perché questa “austerità” possa ridurre i costi. E qui, un comico satirico ne avrebbe da inventare e da dire, tanto per fare un esempio, una “manovrina” come  quella del Movimento No Sex diminuirebbe eccome  le spese all’insegna del’austerità sessuale però diminuirebbero le entrate dello Stato perché meno si spenderebbe, meno si fatturerebbe, a patto che siano fatturabili le prestazioni sessuali anche se, in realtà, lo è tutto … il contorno.

Beh, iniziamo ad esaminare il risparmio. Prima di tutto però inizierebbe a crollare tutto il “sistema” mediatico che si basa sull’apparire … località e viaggi romantici … pure, alberghi e mete romantiche e d’avventura ovviamente sparirebbero anche loro. Beh rimarrebbero molti viaggi culturali quelli di …. birdwatching, quello reale  intendiamoci.

 Passiamo ora al  piccolo risparmio. Si potrebbero risparmiare i preservativi, i soldi spesi in “relazioni pericolose“ a pagamento, e magari si risparmierebbe anche sulle spese mediche visto che i rischi di contrarre l’AIDS o perlomeno la “sieropositività” sarebbero bassi e magari nulli. attenzione ora vedo già che qualche lettore uomo  si sta toccando i …

Non per essere volgari, intendiamoci, ma stiamo esaminando un “curioso” fenomeno sociale in tutti i suoi aspetti. il Movimento No Sex, almeno da quello che si scrive e si dice, è anche una “forma di risparmio” dunque, e non lo si può negare visto che viviamo in un’epoca purtroppo mercifica. Ecco, ora c i accorgiamo che tutto il discorso, involontariamente ma  irrefrenabilmente, viene ( scusatemi il termine) di conseguenza. E’ bastato toccare il tasto della “mercificazione” che  forse il Movimento No Sex si scopre ( scusatemi ancora per il termine) in tutto e per tutto.

Si perché io sopra ho scherzato ma sappiate che il Movimento No Sex è reale, una specie di ritorno alle Arti meditative indiane , essere Shanti, meditativi e contemplativi, secondo il significato dell’antico termine Sanscrito,  per dirlo invece all’Occidentale forse un ritorno alla New Age, senza poerò tutti i “lasciti” dell’epoca hippy ( o Hippie che dir si voglia).

Sul Movimento No Sex, e sul suo “fenomeno” di cultura, si sono intrapresi dei veri e propri studi. Secondo uno studio di Anthony Bogaert, professore di Psicologia alla Brock University in Ontario, Canada:

Il rifiuto del sesso non deriverebbe da una presa di posizione ideologica ma sarebbe una sorta di condizione, come nascere coi capelli ricci o gli occhi blu. Il movimento degli asessuali, senza avere l’ambizione di convincere nessuno, ha il piacere di permettere a molta gente di ritrovarsi insieme”.

[ad#Silvio]

Non lo pensavate vero? Dopo tutto il discorso sulla “mercificazione “ immaginavate gli aderenti al Movimento No Sex una sorte di “sfigati” (parola molto in auge in politica presa in prestito da Formigoni) anche se, gli sfigati” in realtà non farebbero certo a meno del sesso, la loro è una situazione  di costrizione.

Ma a parte tutto il movimento No Sex, da quanto gli studiosi della Brock University in Ontario hanno potuto scoprire raccoglie persone di tutte le età che hanno riscoperto la voglia d’osservare, di comunicare, di scambiarsi, magari delle tenerezze d’altro livello, persone che comunicano veramente …eccome. Ecco dove sta il punto della diffusione del Movimento No Sex. Proprio nella riscoperta di quei “filoni” di vita che intendevo sopra, l’essere Shanti e New Age la riscoperta di molti “valori2 che la 2Mercificazione” sta completamente distruggendo.

Il Movimento no Sex raccoglie anche persone dello spettacolo che ,sempre più , forse dopo una vita in cui “non si sono certo risparmiati” hanno avuto voglia di riscoprire la “pura” comunicazione  di scambio. Insomma, quelli che abbracciano la filosofia del Movimento No Sex, decidono, il più delle volte, autonomamente di rinunciare anche all’auto erotismo ede il tutto, avviene così spontaneamente, senza alcuna privazione!

Adesso penso a quanto cic potrebbero ricamare su comici satirici come Crozza o, forse ancora meglio la Luciana Litizzetto… ma l’immaginate cosa ne verrebbe fuori?

A proposito, avevo sentito dire a Crozza che  Berlusconi aveva detto ad Alfano che il loro Partito avrebbe avuto bisogno di ritrovare lo spirito del ’94 … non è che adesso ci ritroviamo il nostro ex Presidente in via di “rinnovamento” cavalcare la nuova onda?

No, No, mi gioco …. è letteralmente impossibile, però forse … Formigoni (stando a quello che ha detto in una delle ultime conferenze Stampa ironizzata da Crozza) potrebbe, col movimento No Sex, rinforzare quel “filo di tungsteno” che lo lega … a Lui (non il lui citato prima però), ma  il Padre Eterno.