Gene della felicità identificato per la prima volta

0 61

Gene della felicità, frutto di una nuova scoperta, è presente nelle donne ma completamente assente negli uomini. 

Gene della felicità, quanti pensano non esista … eppure  è stato identificato per la prima volta!

Il Gene della felicità è presente però solo nelle donne mentre è completamente assente, negli uomini.

Questa nuova scoperta la si deve agli scienziati della South Florida University hanno identificato il legame fra uno specifico gene, denominato monoamine assidasi A (MAOA), con le reazioni del cervello alla dopamina ed alla serotonina, sostanze chimiche connesse con gli stati d’animo positivi, come l’allegria, la serenità e la felicità. La ricerca è pubblicata sulla rivista Progress in Neuro-psychopharmacology and biological psychiatry di agosto.

 Henian Chen, a capo dell’indagine al dipartimento di epidemiologia e biostatistica dell’università americana, ha dichiarato che:

[ad#Silvio]

Una bassa espressione del gene MAOA è correlata con stati d’animo sereni, una alta espressione invece è connessa con stati negativi come l’alcolismo, i comportamenti aggressivi e antisociali.

Negli uomini tale correlazione è invece del tutto assente. Probabilmente ci sono altri meccanismi neurologici ancora ignoti ma comunque diversi per il cervello maschile.

Lo studio che ha portato alla scoperta del Gene della felicità, è stato ottenuto mediante l’analisi e lo studio sul DNA di 193 donne e 152 uomini, approfondendo la presenza del gene MAOA in rapporto allo stato d’animo.

Sul fatto che negli uomini tale Gene  non sia stato riscontrato, Henian Chen, ha ribadito.

Alti livelli di testosterone presenti negli uomini cancellano ogni possibile effetto del gene OMOA sul loro umore, può essere che gli uomini siano più felici prima dell’adolescenza perché i loro livelli di testosterone sono bassi.

Rispondi