Cala il RENDIMENTO SUL LAVORO, è colpa del Caldo.

0 39

Cala il Rendimento sul lavoro della maggior parte dei lavoratori. Sono Irritati e Svogliati. La causa? Il Caldo eccessivo.

 

Come si lavora col caldo?

Tutti i lavoratori (o almeno la maggior parte) avranno notato la differenza nel loro rendimento sul posto di lavoro nell’ultimo periodo. Paola Vinciguerra, psicoterapeuta e presidente dell’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico (Eurodap), afferma che «due persone su tre, in questi giorni, rendono lavorativamente il 50% in meno». Si lavora in modo disattento e svogliati. Si arriva in ufficio irritati e affaticati ancora prima di cominciare a lavorare. Afa cittadina e Alte temperature accentuano la Stanchezza nel nostro corpo e ogni gesto che prima facevamo con una certa facilità ci sembra immensamente pesante da svolgere.

Non si parla solo di stanchezza a livello fisico, ma il senso di Spossatezza colpisce anche la nostra capacità di attenzione. Infatti, il caldo, purtroppo, molto spesso non permette di dormire tranquillamente e le ore di sonno perse si riflettono in stanchezza e Disattenzione il giorno dopo, mentre si lavora. Succede di dimenticarsi qualcosa che bisognava fare e, se ci si trova sul posto di lavoro, questo potrebbe avere delle grosse conseguenze.

Il fatto di non dormire abbastanza o comunque male e il caldo eccessivo provocano uno stato di perenne Nervosismo. Come accade frequentemente, poi, tutto il nervosismo accumulato si riflette sulle persone che ci stanno intorno. Colleghi, Familiari e Amici sono le categorie più a rischio di attacchi da parte di un lavoratore nervoso, tuttavia anche gli Estranei non sono esclusi. Ogni piccolo equivoco o incomprensione può esplodere in un animato litigio.

Inoltre, in questo periodo, si fanno più preoccupanti gli Stati ansiogeni. Infatti, sempre per il sonno disturbato dal caldo, si assiste a un aumento degli Attacchi di panico.

 

Voi come vi sentite in questo periodo? Avvertite stanchezza e spossatezza per il Caldo eccessivo?

Rispondi