UniCredit ad Honorem: il prestito per gli universitari

0 102

UniCredit ad Honorem è un’idea nata dal gruppo Unicredit per aiutare tutti i giovani studenti universitari in cerca di credito, per poter concludere o iniziare i propri studi serenamente e senza alcun problema economico. Il prestito agli studenti non è un’idea del tutto nuova, ma è stato riproposto anche per l’anno accademico 2013/2014. Coloro che potranno usufruire del seguente prestito devono soddisfare i seguenti requisiti: devono essere studenti residenti in Italia di cittadinanza comunitaria ed extracomunitaria e devono essere iscritti presso gli atenei partner di Unicredit.

UnicreditUniCredit ad honorem. Ottenere il prestito è molto facile, infatti, basta rivolgersi alla segreteria della propria Università e sottoporre la richiesta ai responsabili, i quali daranno l’esito sulla richiesta. Il prestito è strutturato secondo una linea di credito di conto corrente Unicredit per un periodo di tempo che varia a seconda del percorso di studi scelto. Il beneficiario, una volta concluso il proprio percorso di studi, potrà decidere se usufruire o meno dell’anno di grazia, ovvero un periodo di tempo, di durata massima di due anni, che potrà trascorrere prima di iniziare a restituire il prestito avuto in precedenza.

UniCredit ad honorem.  Il funzionamento del prestito è articolato prevalentemente in tre fasi: la prima fase è chiamata fase di fruizione, che può durare da 1 a 3 anni, la seconda è la fase di grazia, che non è obbligatoria ma opzionale e può durare, quindi, da 0 a 2 anni, ed infine vi è la terza ovvero la fase di restituzione, che va da 1 anno a 15 anni. La prima fase non è altro che il lasso di tempo in cui lo studente compirà il proprio ciclo di studi, la seconda fase è già stata spiegata in precedenza, e la terza fase rappresenta il periodo di tempo in cui verrà reso il rimborso.

UniCredit ad honorem. Naturalmente, quanto detto finora non vale per tutte le Università e Atenei, ma per conoscere tutte le informazioni sull’importo che potrà essere concesso ad ogni singolo studente, sulla richiesta o meno del periodo di grazia, e sul periodo in cui bisognerà rimborsare l’importo bisogna rivolgersi alla segreteria dell’ateneo di provenienza.

Rispondi