Torino 1 Maggio 2012 ma anche: Jazz Festival 2012 | EVENTI

Torino 1 Maggio 2012 Festa dei Lavoratori ma anche l’ultimo, ma importante giorno per ospiti, del: Jazz Festival 2012. Eventi

Torino 1 Maggio 2012 Jazz Festival

Torino 1 Maggio 2012 Festa dei Lavoratori ma anche l’ultimo, ma importante giorno per ospiti, del: Jazz Festival 2012. Torino 1 Maggio 2012 è l’epilogo della grande manifestazione del:  Torino Jazz Festival 2012.

Torino 1 Maggio 2012 è anche Jazz Festival 2012 per permettere agli appassionati di musica jazz a Torino di decidere cosa vedere a Torino e, soprattutto, cosa ascoltare magari nei locali storici torinesi.

Torino 1 Maggio 2012 al Jazz Festival ecco cosa vedere a Torino in fatto di itinerari musicali.

Torino 1 Maggio 2012 il Jazz Festival 2012 ecco, come potete decidere, programma alla mano, cosa vedere a Torino durante il Jazz Festival. Intanto ricordate che i molti eventi musicali e culturali in genere prenderanno il via venerdì 27 aprile e si concluderanno con un fiume di musica a Torino 1 Maggio 2012  in piazza Castello. Il primo concerto gratuito ad Aprire è già avvenuto ed era quello della Buena Vista Italian band alle 18 di venerdì 27 aprile 2012, a pochi passi dal Jazz Club Torino. Nella vostra lista dedicata a cosa vedere a Torino, non potrà mancare il gran finale del Torino 1 Maggio 2012 ma anche Jazz Festival ancora una volta in piazza Castello. Tra i molti nomi citiamo: Lino PatrunoChiara CivelloFabrizio BossoPeppe ServilloStefano Bollani. Saranno decine gli eventi collaterali, tra proiezioni di film, concerti fringe anche nei locali dei Murazzi di Torino, mostre e incontri, degustazioni e molto altro.

Torino 1 Maggio 2012: dopo aver deciso cosa vedere a Torino durante il Jazz Festival 2012, prendete nota anche di questi itinerari musicali. Durante tutta la durata della manifestazione, la storia del jazz trasformerà il centro di TorinoPiazza Castello sarà dedicata a Louis Armstrong, piazza Vittorio Veneto a Duke Ellington, piazzale Valdo Fusi a Benny Goodman, via Po a Miles Davis, via Bogino a John Coltrane, via Verdi e via Montebello a Charlie Parker e il lungo Po a Charles Mingus. Spostandovi da un luogo all’altro, unirete la suggestione musicale alla visita di monumenti e palazzi del centro storico che avevate inserito nella vostra lista dedicata a cosa vedere a Torino.

[ad#Silvio]

Torino 1 Maggio 2012: se non amate passeggiare o siete a Torino con la famiglia, ricordate che potrete fare un giro, a ritmo di jazz, sull’autobus a due piani City Sightseeing. Maggiori informazioni presso gli info point Torino. Per i più romantici, potrete rilassarvi in crociera sul Po, gustando i prodotti tipici torinesi.

Torino 1 Maggio 2012: perché vi abbiamo illustrato cosa vedere a Torino durante il Jazz Festival? La risposta retorica è ovviamente che visitare Torino è istruttivo e piacevole per chi ama la storia del jazz italiano. A Torino Louis Armstrong era di casa.

Era il 1935 quando Satchmo mandò in visibilio i musicisti torinesi che diedero il via alle prime jam session. Nella storia del jazz a Torino, segnaliamo altri due concerti di Louis Armstrong (1949, 1952). Ormai il jazz torinese si era affermato e ispirava nuovi talenti, come quello di Fred Buscaglione. Altri dettagli storici sono disponibili online sul sito jazzitalia.it in un ottimo articolo di Gian Carlo Roncaglia.

Torino 1 Maggio 2012: avete preso nota di cosa vedere a Torino durante il Jazz Festival? Inutile dire che l’evento musicale è anche un’ottima occasione per visitare Torino immersi in un’atmosfera diversa dal solito.

Torino 1 Maggio 2012, è quindi l’occasione per assistere al grande evento del Jazz Festival 2012, grande opportunità per visitare Torino 1 Maggio 2012, ma anche qualche giorno prima ed assistere  agli altri appuntamenti del Jazz Festival 2012!

Riguardo Silvio Arancio

"Music to me is... It's the air that I breathe, the blood that pumps through my veins... That keeps me alive.. Without her, i really don't know how/what could I do..." Art Director da parecchi lustri, nutro, oltre alla musica, un particolare interesse per l'Ambiente e i Diritti Umani per i quali ho intrapreso, e sviluppato con buoni risultati, la salvaguardia di alcuni Territori, e, resa possibile in taluni, l'Informazione. Opinionista da sempre credo nel potere e nelle capacità delle parole come miglior metodo di convinzione.