Tassa su cani e gatti proposta come tassa comunale

1 134

Tassa su cani e gatti proposta in commissione Affari sociali della Camera, che prevede una tariffa per i proprietari, contro il randagismo

Tassa su cani e gatti

Tassa su cani e gatti proposta in commissione Affari sociali come tassa sociale contro il randagismo. La Tassa su cani e gatti proposta alla Camera, sarà una tassa comunale che prevederà una tariffa da pagare per i proprietari di cani e gatti. Lo scopo della Tassa su cani e gatti prevede nel suo testo:

I comuni possono deliberare, con proprio regolamento, l’istituzione di una tariffa comunale al cui pagamento sono tenuti i proprietari di cani e gatti e destinata al finanziamento di iniziative di prevenzione e contrasto del randagismo. 

La commissione ha completato l’esame del provvedimento della Tassa su cani e gatti

e ora il testo è alle altre commissioni competenti per i pareri e dunque potrebbe presto approdare in Aula.

[ad#Silvio]

Durante l’iter è stato anche approvato un emendamento dell’Idv che esonera dalla tassa:

i cittadini che hanno adottato un cane o un gatto in una struttura comunale.

L’emendamento, riguardante la Tassa su cani e gatti, è composto di 39 articoli e prevede, tra l’altro, la creazione di un’anagrafe degli animali d’affezione, l’obbligo di segnalare se si trova un animale ferito al servizio veterinario pubblico che deve prontamente intervenire o ancora i cimiteri per gli animali d’affezione.

I Comuni sono tenuti a una serie di compiti per la prevenzione e il contrasto del randagismo tra cui:

incentivi per l’adozione degli animali, prestazioni medico-veterinarie di base erogate da medici veterinari liberi professionisti in regime di convenzione con i comuni, piani di controllo delle nascite con sterilizzazioni.

Inutile dire che questa propostain commissione di Tassa su cani e gatti, già ora, in dirittura d’arrivo in commissione Affari sociali della Camera, ha già iniziato a destare pareri discordi.

Una cosa perà è certa, la Tassa su cani e gatti  potrebbe incrementare il fenomeno dell’abbandono degli animali, soprattutto in vista delle vacanze estive, a proposito del quale Legambiente è dubbiosa e ritiene che la Tassa su cani e gatti,  potrebbe portare all’aumento dell’abbandono dei poveri animali:

I soliti incivili che si liberano dei fidati amici adesso potranno anche contare su una parziale giustificazione, la tassa sugli animali.

 

 

 

 

Rispondi