Sciopero Generale 14 novembre 2012 Susanna Camusso | DISCORSO

Sciopero Generale 14 novembre 2012, la CGIL nelle piazze italiane ed europee con la Ces. Il discorso di Susanna Camusso

Sciopero Generale oggi 14 novembre 2012 l’Italia  con l’Europa tramite la Confederazione Europea dei Sindacati (Ces) ha manifestato “contro le politiche dell’austerità che portano l’Europa al declino”contro le  forti e restrittive manovre. Decine di migliaia di persone hanno sfilato ed hanno fatto sentire la loro presenza nello Sciopero Generale in molte Città italiane: Milano, Torino, Brescia, Padova, Pisa, Roma, Napoli, Terni, Cosenza, Andria, Siracusa, Trento Gioia Tauro, Ferrara, Firenze hanno tenuto le maggiori manifestazioni per questo sentito e molto partecipato, Sciopero Generale con cortei nelle strade e comizi nelle Piazze.

Purtroppo durante la giornata di Sciopero Generale durante le manifestazioni, sono capitati degli incidenti, particolarmente accesi a Milano, Roma e Torino, dove purtroppo c’è un ferito grave.

In merito agli scontri ed a quello che ne è conseguito, la CGIL ha diramato, sul suo sito un comunicato.

Sciopero Generale del 14 novembre 2012:

CGIL, ferma condanna e massima intransigenza per episodi di violenza

Unico obiettivo tentare di oscurare la pacifica protesta di migliaia di lavoratori

Alimentare un clima sempre più avvelenato, di scontri e contrapposizioni, di fronte ai problemi reali che vivono i giovani e i lavoratori per la mancanza di lavoro e di prospettive  per il futuro, arreca danno all’intero movimento sindacale, da sempre baluardo di democrazia e di difesa dei lavoratori. La CGIL condanna, con estrema fermezza e massima intransigenza, tutti gli episodi di violenza che si sono registrati oggi in alcune città italiane, ed esprime piena solidarietà  a tutti coloro che hanno subito aggressioni ed attacchi. 

E’ necessario che tutte le forze sindacali e democratiche condannino questi episodi di violenza per non prestare il fianco ad un clima di odio e intolleranza.

[ad#Silvio] 

Il profondo disagio sociale che attraversa larga parte della popolazione non può e non deve in nessun modo trovare sbocchi negli atti di violenza che si sono purtroppo registrati oggi. 

Questi atti inaccettabili hanno il solo obiettivo di tentare di oscurare le legittime rivendicazioni che decine di migliaia di lavoratori hanno sostenuto oggi in piazza, partecipando allo sciopero e alle manifestazioni indette dalla CGIL, che si sono svolte tutte in modo pacifico e senza incidenti, nell’ambito della Giornata di mobilitazione proclamata dalla Confederazione Europea dei Sindacati,  ‘per il lavoro e la solidarietà’ e per protestare contro le politiche di solo rigore che stanno alimentando pericolosi processi di recessione in tutta Europa.

Inoltre, la CGIL esprime solidarietà e vicinanza alla comunità ebraica di Roma, per gli spiacevoli fatti di oggi avvenuti nella vicinanza della Sinagoga e della Scuola ebraica. Tali episodi, da chiunque perpetrati, vanno sempre condannati in modo fermo e non devono mai essere sottovalutati. La storia non va dimenticata e rigurgiti antisemiti sono sempre dietro l’angolo.

Per chi volesse ascoltare l’interessante e propositivo discorso che ha tenuto a Terni, Susanna Camusso Segretaria Nazionale della CGIL, CLICCATE SOTTO: 

ASCOLTA: intervento Camusso a Terni

 

 

Non scordarti, condividi su:

Riguardo Silvio Arancio

"Music to me is... It's the air that I breathe, the blood that pumps through my veins... That keeps me alive.. Without her, i really don't know how/what could I do..." Art Director da parecchi lustri, nutro, oltre alla musica, un particolare interesse per l'Ambiente e i Diritti Umani per i quali ho intrapreso, e sviluppato con buoni risultati, la salvaguardia di alcuni Territori, e, resa possibile in taluni, l'Informazione. Opinionista da sempre credo nel potere e nelle capacità delle parole come miglior metodo di convinzione.