Laura Boldrini, 25 aprile a Milano: Festa morta? Vengano qui gli scettici

0 97

Laura Boldrini in Piazza del Duomo a Milano per il 25 aprile: Festa morta? Vengano qui gli scettici. Ha cantato Bella Ciao con i partigiani.

Laura Boldrini, Presidente della Camera, era presente oggi in piazza del Duomo a Milano insieme  a Vendola ed al sindaco di Milano Giuliano Pisapia oltre, ovviamente, alle associazioni dei partigiani d’Italia. Il suo discorso, è stato molto applaudito dalla folla  presente. Laura Boldrini ha tenuto un discorso di molta speranza: “L’Italia non può perdere la speranza, ce la deve fare”  

Laura Boldrini: togliere il segreto Stato sulle stragi

Discorso molto sentito e toccante puntato  alla costruzione, oltre che  al ricordo, di un 25 aprile mirato alla  lotta verso tutti i regimi e tute le violenze, sinonimo di un’ideologia fascista ma  anche  e, soprattutto, molto coraggioso quando, Laura Boldrini, ha citato e ricordato come  impellente ricerca di verità, quello di: togliere il segreto di Stato sulle Stragi!

Laura Boldrini ha tenuto un discorso non lunghissimo nel quale, però, ha spaziato moltissimo verso i valori che  devono vivere per questo ed i prossimi 25 aprile.

25 aprile che per Laura Boldrini deve vivere e non va dimenticato, ne tanto meno è morto, un 25 aprile per il quale, oltre al ricordo della  lotta contro il fascismo al ricordo della Resistenza ai caduti di quella Resistenza per la costruzione  della Repubblica, devono vivere anche  i moniti contro le guerre, contro le violenze, contro le “Guerre” da qualsiasi parte esse arrivino. Un 25 aprile aperto ai diritti umani, ai diritti del Lavoro, ai diritti sociali.

Un 25 aprile, che  Laura Boldrini ha  puntualizzato, finalizzato alla conquista di molteplici diritti: per la liberazione delle donne, per l’uguaglianza “di Genere”, un 25 aprile che  vive il momento nella ricerca dei veri valori del rispetto contro ogni tipo di supremazia  fascista che  voglia  imporre delle regole, contro l’affermazione  dei diritti di un Paese civile…

Il fascismo è stato un regime illegittimo!

[ad#silvio]

Questi i valori della lotta antifascista che, per Laura Boldrini sono, forse, i veri valori intorno ai quali va ricostruito e non dimenticato il 25 aprile, un 25 aprile con un velato attacco a Beppe Grillo per il quale il 25 aprile è morto ed al quale risponde:

“Festa morta? Vengano qui gli scettici”

Un 25 aprile, per Laura Boldrini, verso il quale occorre costruire un ricordo valido per poter vivere un futuro in virtù dei nuovi quadri Mondiali  contro le dittature, le violenze di ogni tipo e la mancanza del rispetto che, altro non sono, se non i risvolti del fascismo e delle dittature.

Rispondi