Preservativi in regalo nelle notti della movida a Milano

0 141

Preservativi in regalo nelle notti della movida a Milano, iniziativa di Palazzo Marino alle Colonne di San Lorenzo.

Preservativi in regalo nelle notti a Milano

Preservativi in regalo nelle notti della movida a Milano, iniziativa di Palazzo Marino alle Colonne di San Lorenzo. Preservativi in regalo la sera ai giovani alle Colonne di San Lorenzo,è un’operazione per la sensibilizzazione ai rischi del divertimento.

Fautrice dell’operazione di sensibilizzazione ai rischi del divertimento è anche la Comunità Nuova di don Gino Rigoldi. l’iniziativa è supportata anche da dei volantini di sensibilizzazione che illustrano e distribuiscono anche alcol test monouso ed  opuscoli sugli effetti delle sostanze stupefacenti. La distribuzione dei volantini, dei test monouso sull’alcol ed i preservativi in regalo, è già attiva da una settimana circa.

Assieme ai preservativi, i volontari donano un cartoncino con il logo di Palazzo Marino, l’immagine di una posizione del kamasutra e un invito:

Portatene sempre dietro uno, tienilo bene e usalo.

All’iniziativa della distribuzione dei preservativi in regalo, è invece contrario il Forum Famiglie lombardo:

Regalare profilattici con istruzioni per l’uso, tanto più vicino a una chiesa, è una risposta sbagliata  si facciano campagne educative per una sessualità responsabile.

L’informazione ufficiale fa presente anche che:

La presenza alle Colonne dei volontari nelle sere del weekend, con spettacoli di mimo a scopo educativo il sabato, segue un’indagine sulle abitudini dei frequentatori della zona fatta dall’associazione Ala Milano.

Dall’analisi di centinaia di questionari emerge che San Lorenzo è frequentata da giovani (25 anni l’età media) per lo più milanesi (il 63 per cento) attratti dalla possibilità di stare all’aperto (per il 48 per cento del campione) e dei prezzi dei drink, più bassi che in altre zone: se all’Arco della Pace un cocktail costa in media 7 euro, alle Colonne la spesa è di 4,50. 

[ad#Silvio]

Ala Milano ha poi mandato in giro per bar una ragazza di 16 anni per verificare se ai minorenni venga servito alcol, nonostante il codice penale lo vieti: in 10 casi su 10 la giovane non ha avuto problemi a bere. Stesso esperimento si è fatto con un attore 24enne che si fingeva ubriaco, e in 7 bar su 10 gli è stato servito ciò che chiedeva. Quanto a marijuana e hashish, il 60 per cento dei giovani dice che alle Colonne saprebbe dove acquistarli e il 30 per cento sostiene di potersi procurare anche cocaina. Il 39 per cento degli automobilisti è poi risultato avere un indice di alcolemia superiore al limite di legge di 0,5 grammi per litro.

Oltre alla campagna su sesso sicuro, droga e alcol, il pacchetto di interventi di Palazzo Marino prevede una presenza di vigili quasi raddoppiata fra Colonne e Ticinese:

 (dai 26 dello scorso anno a 46) e il presidio di due ghisa ai lati delle transenne poste a protezione del sagrato, per evitare che i giovani si siedano sui gradini: 12 agenti saranno alle Colonne, 5 verranno impegnati contro la sosta vietata, 3 faranno verifiche in bar e ristoranti, 8 saranno schierati nel contrasto al commercio abusivo, soprattutto di birre in bottiglia, la cui vendita è vietata. 

 

 

Rispondi