Nuove Banconote da 5 euro non vengono accettate da distributori automatici

0 99

La nuova Banconota da 5 euro non viene accettata dalla maggioranza dei distributori automatici Italiani. Di chi è la colpa? Attenzione a non usarle.

La nuova banconota da 5 euro messa in distribuzione in Italia dal 2 Maggio 2013 sta creando diversi disagi alla popolazione che, con stupore, si trova impedita nell’utilizzarla nei distributori automatici, come Self Service dei Benzinai o distributori di bevande.

Secondo una prima indagine il 90% delle macchinette non “accetta” la nuova banconota da 5€. Se tentiamo di inserirla infatti la macchinetta la riconoscerà come contraffatta. State tranquilli, la banconota è originale, sono i distributori automatici ad avere problemi.

Come mai le nuove banconote da 5 euro non vengono accettate dalle macchinette?

La nuova banconota da 5 euro presenta delle importanti differenze rispetto alla precedente, per questo motivo le macchinette non riconoscono la nuova banconota “sputandola” fuori come se fosse un falso.

Come risolvere il problema?

Bisognerebbe riprogrammare i distributori automatici e, nel caso di macchinari vecchi, è necessaria la sostituzione. L’aggiornamento software per le macchinette dovrebbe costare intorno ai 100€, ma si sa, siamo in Italia. In alcuni casi vengono chiesti più di 300€. Nel caso di sostituzione, una nuova macchinetta potrebbe costare  circa 5-6 mila euro. Non è roba da poco.

Quello che possiamo fare, nella speranza che al più presto vengano aggiornati i sistemi, è di portarci appresso ancora le vecchie banconote da 5 euro. Sarebbe spiacevole dover far benzina al proprio scooter con una nuova banconota da 5€ al self service.

Ma questo Mario Draghi e Co. non lo potevano sapere? Bisogna far girare l’economia.

Rispondi