No Tav occupano A32 Torino-Bardonecchia dopo la caduta di Abbà dal traliccio

La protesta e la rabbia dei No Tav, specie dopo l’incidente che è accaduto a Luca Abbà, si inasprisce ulteriormente.

Luca Abbà, di 37 anni, uno dei leader storici del Movimento No Tav della Val Susa è in gravissime condizioni dopo essere caduto dal traliccio in Val Susa. Le sue condizioni, si e’ saputo dal 118, sono gravissime per traumi da caduta e ustioni gravi da folgorazione. E’ stato portato in elicottero al Cto di Torino.

La Procura della Repubblica di Torino ha aperto un’inchiesta. In Val Susa, intanto, si è saputo, arriverà il pm Giuseppe Ferrando, della stessa Procura di Torino, per le indagini sull’incidente nel quale è rimasto coinvolto Abbà.

[ad#Silvio]

La protesta dei No Tav in val di Susa dopo appunto la caduta da un traliccio di uno dei leader della protesta, Luca Abbà li ha spinti a gesti, più estesi, nella loro protesta.

Attivisti hanno bloccato l’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, nei pressi di Bussoleno, nella carreggiata che porta verso l’Alta Valsusa e il tunnel del Frejus.

L’occupazione è stata attuata nella stessa zona di Bussoleno dove è già bloccata la statale 25 della Val Susa.