Milano: Lunedì 10 Ottobre blocco traffico per veicoli più inquinanti

0 32

Non è bastato il blocco totale del traffico di Domenica 9 Ottobre 2011, lunedì 10 Ottobre il blocco è Totale e per tutto il giorno per i veicoli più inquinanti, leggi per saperne di più.

Milano: Dopo il blocco totale del traffico di domenica 9 Ottobre 2011 (vedi), il blocco del traffico si prolunga anche per la giornata di lunedì 10 Ottobre 2011, il blocco del traffico riguarderà i veicoli più inquinanti. Il blocco del traffico di lunedì 10 Ottobre sarà attivo per tutto il giorno.

Questi gli effetti delle ordinanze attive in vigore lunedì 10 Ottobre:

? il divieto di circolazione per tutto il giorno, dal lunedì alla domenica, su tutto il territorio comunale per autoveicoli benzina Euro 0; autoveicoli diesel Euro 0, Euro 1, ed Euro 2 non dotati di filtro antiparticolato in grado di garantire un valore di emissione pari almeno al limite standard Euro 3; ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli a due tempi Euro 1 e, se a gasolio, Euro 0 ed Euro 1;[ad#BMROT1]

Le eccezioni sono:

È consentita la circolazione su tratti autostradali, svincoli di accesso e di uscita, strade statali e provinciali, svincoli autostradali e tratti stradali di collegamento tra il confine comunale e i parcheggi di corrispondenza (Cascina Gobba, Forlanini, San Donato 1 e 2, Bisceglie, Lampugnano, Molino Dorino, San Leonardo, Famagosta), tratto di via Ripamonti tra il Comune di Opera e via Gagini (capolinea tram 24), tratto stradale tra le Cascine Guascona e Guasconcina e via Jemolo (capolinea autobus 63).

Il comune di Milano scrive che la Giunta Pisapia sta studiando una nuova ordinanza anti-inquinamento, ulteriormente restrittiva e con norme  aggiuntive, tra le quali la possibilità di utilizzare sui mezzi pubblici il biglietto ordinario Atm da 1,50 euro, per tutto il giorno, quando sono attive le limitazioni della circolazione dei veicoli privati.

Brutte notizie, nessuna previsione di pioggia per i prossimi giorni ( vedi )

Che cosa ne pensi a riguardo?

 • Non Scordarti di condividere l?articolo su Facebook, Clicca Qui per farlo.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Rispondi