Sciame sismico Città di Castello: scuole chiuse | AGGIORNAMENTI

0 144

Il Comune di Città di Castello ha comunicato che, per precauzione e per adempiere ai necessari sopralluoghi e indagini conoscitive, le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale resteranno chiuse nelle giornate di lunedì 22 e martedì 23 aprile 2013.

Città di Castello: scuole chiuse per sciame sismico

“Come ognuno di noi ha constatato in queste ore e come gli esperti ci vanno confermando – ha dichiarato il Sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta – lo sciame sismico è in fase evolutiva. Continuiamo dunque il monitoraggio su tutto il territorio e in via del tutto precauzionale abbiamo deciso di chiudere le scuole nella giornata di lunedì 22 aprile e martedì 23 aprile”.

Da ieri mattina le scosse registrate in Alta Valle del Tevere sono quasi trecento, una quarantina delle quali avvertite anche dalla popolazione. I timori per una scossa più forte, sebbene non prevedibile con certezza, aumentano.

Presso il Palazzetto dello Sport cittadino in Via Engels è stata allestita, sempre a titolo precauzionale, l’attività di assistenza per i cittadini che preferiscono lasciare la propria abitazione.

L’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia invita alla calma, ricordando tuttavia che l’area della Valtiberina, come evidenziato nella mappa sotto, è considerata ad alto rischio sismico.

La scossa più forte della giornata è stata finora quella registrata alle 17.38, con profondità di 8,7 Km e magnitudo 2,7 gradi della scala Richter. L’epicentro è tuttavia spostato nel comune di Pietralunga, confinante con quello di Città di Castello ed inserito nell’area sismica del Metauro.

Per seguire in diretta l’evoluzione della situazione è attivo il servizio dell’INGV sulla propria pagina Twitter: https://twitter.com/INGVterremoti.

Rispondi