Caterina Marini: “Extracomunitari Dovete Morire” e il PD la espelle

0 127

Dopo Dolores Valandro, anche Caterina Marini si brucia la carriera politica per un post pubblicato su Facebook. Il PD prende provvedimenti, e l’espulsione dal partito sembra imminente.

Il post incriminato postato sul profilo facebook di Caterina Marini.

 Caterina Marini: “Extracomunitari Dovete Morire” e il PD la espelle

Prato: Caterina Marini, esponente della circoscrizione centro per il PD, porta avanti fiera la tradizione dei politici che si bruciano la carriera a causa della loro impulsività su Facebook.

Dopo Dolores Valandro, che settimana scorsa è stata espulsa dalla Lega Nord, a causa del suo commento razzista che incitava allo stupro del ministro Kyenge, anche Caterina Marini segna un punto sul tabellone dei commenti fuori luogo, questa volta per il PD.

La Marini infatti si è esposta alla gogna quando su Facebook ha condiviso questo messaggio:

Caterina Marini

La telefonata della mia sorella mi ha lasciato senza parole: mentre andava in camera si è trovata faccia a faccia in casa con un ladro….. Che città di me**a è questa… Extracomunitari ladri str**zi dovete morire subito.

 

Il commento è sparito poco dopo dal profilo di Caterina Marini, ma il web non perdona mai leggerezze di questo tipo, e da subito ha iniziato a circolare in rete uno screenshot del post, che qualche lungimirante amico (virtuale s’intende) della donna si era premurato di salvare nel proprio PC.

[ad#fmichele]

Il Partito Democratico ha preso una posizione ufficiale attraverso le parole del segretario provinciale del PD Ilaria Bugetti, che ha rilasciato questa dichiarazione:

“Con quelle dichiarazioni Caterina Marini è di fatto fuori dal Partito Democratico perché violano chiaramente i nostri principi fondanti che da sempre si rispecchiano nell’anti-razzismo, nella non-violenza e nel rispetto della convivenza. Tali affermazioni hanno giustamente colpito la sensibilità delle forze politiche, associative e civili che tutti i giorni lavorano a quell’idea d’integrazione irrinunciabile in una moderna ed evoluta società.”

Anche Gabriele Bosi, capogruppo PD della Circoscrizione Centro si dice d’accordo con le parole di Ilaria Bugetti, e aggiunge:

La gravità della dichiarazione di Caterina Marini non può che portare a provvedimenti conseguenti”

Il provvedimento disciplinare verso la Marini sembra davvero inevitabile a questo punto, anche se per l’ufficialità della notizia dovremo aspettare ancora un po’.

Il profilo Facebook al momento risulta irreperibile, potete seguire gli sviluppi sul profilo Twitter di Caterina Marini.

 Concludo con una piccola considerazione personale

Quella di spostare l’attenzione su altri argomenti è sempre stata una tattica efficace, e queste notizie continuano ad occupare spazio utile all’informazione vera, che potrebbe trattare argomenti più pertinenti alla crisi economica che stiamo vivendo, e dal quale il nostro paese pare proprio non voler uscire. Quando si vivono momenti difficili, si trova sempre un caprio espiatorio, e spesso questo obbiettivo viene individuato negli stranieri. Il decreto del (dolce) fare (niente) non è stato discusso tanto quanto queste tematiche, pur essendo molto più rilevante per il futuro di tutti noi. Non so se è la rete che cerca di limitare la diffusione di certe tematiche a favore di altre o se sono gli utenti stessi che preferiscono discutere di argomenti poco pertinenti, fatto sta che quando si vuole deviare l’attenzione dai problemi reali del nostro paese, si tira sempre fuori la storia dell’immigrato cattivo, e tanti purtroppo seguono questa cultura dell’odio, complice anche una certa mentalità provinciale molto diffusa nel nostro paese. Speriamo che ora questa storia sia finità, ma nutro profondi dubbi su questo. E voi?

Rispondi