Blog di Beppe Grillo: La notte della Repubblica | CONSIDERAZIONI

1 218

Blog, Più di otto milioni di italiani che hanno dato il loro voto al MoVimento 5 Stelle sono considerati intrusi e disprezzati…

Con il #governoLetta il terzo giorno è resuscitato Barabba, questo l’ultimo tweet di Beppe Grillo, un tweet chiaro e perfettamente in linea su quanto ha sempre pensato il M5S in merito al mega inciucio PD e PDL.

Ma ritorniamo al Blog di Beppe Grillo, con una critica alla scarsa considerazione  dei Partiti classici verso il MoVimento 5 Stelle. Il MoVimento 5 Stelle, è disprezzato, considerato un terzo incomodo e, per di più, è considerato una  massa di “poveri coglioni di passaggio

La rabbia di Grillo affiora da questo Blog, ma, forse, è anche  la rabbia  per un PD che  ha “calato le braghe” di fronte al PDL, sperando, chissà cosa, un PD che, se prima  con Bersani , in un certo senso aveva dimostrato  coerenza nel non  allearsi col PDL, ora, con Enrico Letta, sembra essere un altro partito!

Blog di Beppe Grillo: M5S più di otto milioni di italiani, più di otto milioni di poveri coglioni di passaggio

In sostanza questo è quanto possa essere realmente considerato il MoVimento 5 Stelle da parte di tutti gli altri Partiti. Beppe Grillo fa il punto della situazione  alla  luce degli ultimi fatti, ritornando sull’occasione  persa  da Bersani di votare Rodotà, situazione  che  avrebbe davvero cambiato le  sorti dell’Italia, poiché Grillo, come  rimarca nel suo Blog, avrebbe “aperto”  al PD.

Beppe Grillo, nel suo Blog, punta anche  il dito sulla Vigilanza Rai:

“E ora, dopo l’osceno colloquio notturno a tre, in cui due persone, Berlusconi e Bersani, hanno deciso tutto, governo, presidenze della Repubblica, programma, al cospetto dell’insigne presenza di Napolitano, il M5S non vedrà rispettati i suoi diritti di presiedere le commissioni del Copasir e della Vigilanza RAI!”.

Il Blog prosegue  sulla scarsa considerazione che il  PD, ed ovviamente del PDL, hanno di questi questi 8 milioni di cittadini che  hanno votato il M5S:

“Ci ridono in faccia e mostrano il dito medio in segno di disprezzo, come Gasparri, al riparo delle loro scorte. “Noi siamo noi e voi non siete un cazzo“. Quanto pensate che potrà tenere il ghetto in cui avete rinchiuso la volontà popolare? Sei mesi? Un anno?”
“Il M5S subisce attacchi vergognosi ogni giorno da giornalisti prezzolati, attacchi furibondi che si sono intensificati dopo le elezioni. Chiunque faccia parte del M5S, o anche si avvicini, è colpito sul piano personale e nessuno si indigna”.

[ad#silvio]

Per non parlare degli attacchi di questi hacker del PD che, camuffati , anzi malamente camuffati da Anonymous, hanno attaccato  le caselle di posta elettronica private di moltissimi rappresentanti del Movimento 5 Stelle minacciando di svelare le dichiarazioni dei redditi di Beppe Grillo e di Casaleggio. Intanto, e per fortuna, è di queste ore la notizia che, finalmente, è stata, realmente e non per finta, aperta un’inchiesta per scoprire questo farlocco gruppo di hacher.

Ah, a  proposito del nuovo governo Letta, forse, non vi rendete conto che , anche  se il Cavaliere non c’è fra i Ministri ed anche se vi sbandierano volti nuovi e giovani, ricordate che, i coglioni siamo sempre noi, perchè tutti i posti importanti, ricordate, quelli realmente importanti sono in mano al PDL!

Inutile dire il Governo giovane, il Governo con molte donne… si ma  Alfano, Lupi e Nunzia De Girolamo, avranno, tanto per citarne tre, dei ruoli di vitale  importanza  per lo sviluppo e  l’Economia  in Italia e, tutti questi, sono sempre uomini di “barabba”…

Per leggere il Blog di Beppe Grillo:La notte della Repubblica

1 Commento
  1. giovanni dice

    ANCHE SE FANNO DI TUTTO PER SCREDITARE IL M5S NON CELAFARANNO BISOGNA INSISTERE ED AVERE FIDUCIA BEPE GRILLO STA FACENDO DI TUTTO PER INFORMARE GL’ITALIANI DELLA MELMA CHE CE NEL PARLAMENTO ITALIANO’ I FRATELLI D’ITALIA SONO QUELLI CHE SONO MORTI PER LIBERARLA NON QUELLI CHE ANNA CONTRIBUITO ALLA ROVINA, E CAMBIANO
    SIGLA PER RIGENERARSI, QUELLI SONO PIU’ FRATELLI DI BERLUSCONI GRAZIE GRILLO DEL TUO IMPEGNO

Rispondi