Blog Beppe Grillo: Le Balle Quotidiane / 6

Blog di Beppe Grillo sulla frase: “E se falliamo noi violenza in strada” del Corriere.it è una citazione fuori contesto.MOTIVAZIONI

Come  spesso accade o, si vuol far accadere, le frasi estrapolate dal loro contesto possono realmente cambiare il senso di una  intera discussione. In questo blog di Beppe Grillo: Le Balle Quotidiane / 6 c’è appunto la questione  della frase che, la quasi totalità dei Media (tranne il mio spazio nel Blog firmato Silvio Arancio, ovviamente) hanno riportato in copertina. Il solito vecchio trucchetto per creare una frase scock (o choc) al fine di raccogliere visite e consensi.

A proposito del Blog della serie  Le balle quotidiane, per non leggerle più, e per seguire i reali stralci della intervista concessa da Beppe Grillo  al magazine  Time, potete leggere sotto il mio resoconto REALE sui più salienti passi dell’intervista:

CLICCATE A FIANCO: Grillo su Time: “Incontrando il comico diventato persona influente”

Blog: Le Balle Quotidiane / 6

E se falliamo noi violenza in strada” del Corriere.it è una citazione fuori contesto. Grillo è stato chiaro: lui vede sé stesso come un’ALTERNATIVA alla violenza. Giusto per essere chiari, in nessun passo dell’intervista con il Time Grillo ha minacciato che ci sarebbero state violenze.

[ad#silvio]

Anzi, stava chiarendo che nella sua visione il M5S previene la violenza incanalando la rabbia del Paese all’interno del dibattito democratico. Il Corriere avrebbe dovuto avere l’attenzione di inserire la frase nel contesto originale, sembra più il prodotto di negligenza e ricerca di sensazionalismo che un deliberato e improprio uso.” Stephan Faris, autore dell’intervista a Beppe Grillo sul Time

 

Riguardo Silvio Arancio

"Music to me is... It's the air that I breathe, the blood that pumps through my veins... That keeps me alive.. Without her, i really don't know how/what could I do..." Art Director da parecchi lustri, nutro, oltre alla musica, un particolare interesse per l'Ambiente e i Diritti Umani per i quali ho intrapreso, e sviluppato con buoni risultati, la salvaguardia di alcuni Territori, e, resa possibile in taluni, l'Informazione. Opinionista da sempre credo nel potere e nelle capacità delle parole come miglior metodo di convinzione.
  • Sergio Anzi

    Perdonami Silvio, ma le balle quotidiane e la disinformazione ora la sta facendo Grillo sul suo blog:

    Se leggi l’articolo del corriere (non il titolo) e lo confronti con l’intervista sul Time è una traduzione letterale. Quello di Grillo sembra un avvertimento in stile mafioso (peraltro già usato spesso da Berlusconi, per chi ha memoria, negli anni ’90).

    La tua versione non è mano travisante di quella del corriere: vediamo la versione originale:
    Domanda del giornalista: “Are you afraid that if you don’t succeed that the same energy that pushed you up could push up darker forces?”

    Risposta di Grillo: “I channel all this rage into this movement of people, who then go and govern. They should be thanking us one by one. If we fail, [Italy] is headed for violence in the streets. But if we crumble, then they come”

    mi pare che sul blog di Grillo e anche nella tua (parzialissima) traduzione ci sia la stessa malizia del corriere, all’opposto.

    Stesse tecniche, niente di diverso. Solo campanili diversi.

    Io sono sempre più pessimista nei confronti di un paese che cambia solo padroni, ma non trova soluzioni

    fonte: http://world.time.com/2013/03/07/italys-beppe-grillo-meet-the-rogue-comedian-turned-kingmaker/?iid=gs-main-lead

    • Silvio Arancio

      Ciao Sergio,
      Partiamo dal presupposto che Beppe Grillo ha una formazione di comico satirico, da almeno 30 anni…
      Perchè te lo dico? Semplice, la risposta gli è stata fornitadalla domanda su un piatto d’argento:

      Are you afraid that if you don’t succeed that the same energy that pushed you up could push up darker forces?

      I channel all this rage into this movement of people, who then go and govern. They should be thanking us one by one. If we fail, [Italy] is headed for violence in the streets. But if we crumble, then they come. Everything started in Italy. Fascism was born here. The banks were born here. We invented debt. The mafia, us too. Everything started here. If violence doesn’t start here, it’s because of the movement. If we fail, we’re headed for violence in the street. Half the population can’t take it anymore.

      Si parla nella domanda di:
      …potrebbe spingere fino forze oscure?

      Ma cos’è Alien?
      Oppure Guerre Stellari?
      E’ ovvio che Grillo, “satiro politico” ci abbia giocato anche lui sul pesante.

      Le soluzioni questo si che è un bel problema. Probabilmente un governo Rodotà (Tecnico) e la collaborazione sui punti ma senza allenaze.
      Ma il Pd deve scoprire molto di più i suoi punti ed essere meno evasivo…
      lo so, è difficile..

      • Sergio Anzi

        Partiamo da un presupposto: non è plausibile avere due pesi e due misure quando si parla di Grillo o quando si parla di altri, le parole hanno una loro importanza, ed i fatti ne hanno una ancora maggiore, ma le parole, a modo loro, sono fatti.

        Non si può stigmatizzare la stampa per mancata obiettività, se poi si fa lo stesso, adducendo motivazioni giustificazioniste del tipo “è un comico”, perché le sue dichiarazioni hanno un peso specifico diverso da quelle di un guitto: è un capo politico, che detta un’indirizzo politico. E non fa ridere.

        “forze oscure” in italiano suona buffo, ma in inglese è un’espressione figurata comune: dovresti saperlo. Non c’è nulla di ovvio. C’è solo da preoccuparsi.

        Lieto sarò se gli eventi mi smentiranno, ma rimane il fatto che il blog di beppe grillo non è meno fazioso e bugiardo dei giornali: bastano un paio di link, quelli citati da Attivissimo nel suo post che ti ho linkato dall’altra parte (ma ce ne sono un’infinità di altri), per mostrare quante bugie e falsità sono state scritte nel suo blog, solo per suggestionare una massa di ingenui.
        Niente di nuovo sotto questo cielo, il gattopardiano “plus ca channge plus c’est la même chose” è sempre dietro l’angolo.

        Non bisogna abbassare mai la guardia, credimi.

  • Rosa Maria Parrotta

    Siamo sicuri che chi ha votato 5 stelle voterà allo stesso modo se si rivà alle elezioni? Io no……

    • ALBINO MIGLIORINI

      io non ho votato xechè x 50 anni l’ho presa nel culo ..ma se andiamo ancora a votare votErò RENZI NELLA SPERANZA DI NON PRENDERLA NEL FONDO SCHIENA X L’ENNESIMA VOLTA