Beppe Grillo vs Tutti e Tutto

0 122

Beppe Grillo, il leader del movimento 5 stelle, ormai fuori dai giochi, continua fare opposizione ma non attraverso “i fatti” ma attraverso parole “impregnate” di maleducazione e fini a se stesse. Tantissimi sono gli italiani che gli hanno dato fiducia perché era diventato il portavoce del malcontento italiano, solo che adesso sembra che l’ “effetto wow” sia stato sostituito dall’“effetto GRRRRRRRRR” e che la guerra lampo grillina sia finita nel peggiore dei modi.

Beppe Grillo

Beppe Grillo parla, straparla, “non si schiera”, offende e lo fa parafrasando la celebre canzone di Giorgio Gaber “Destra-Sinistra”, per riportare le malefatte di entrambi gli schieramenti. Inoltre con questa canzone il Grillino per eccellenza ci tiene a confermare che il Movimento 5 Stelle non è né de destra né di sinistra. E fin qui nulla da dire, nulla di nuovo, d’altronde ormai siamo abituati a ignorare questi tipi di comportamenti, ma nel vocabolario delle offese, creato da Beppe, alla voce  Josefa Idem è stato dato il seguente significato “Portare una canoista al governo, un po’ tedesca, è da scemi più che di sinistra” , invece di dire che è un ex campionessa olimpica e attuale ministro delle Pari Opportunità, dello Sport e delle politiche giovanili nel governo Letta.

Nel vocabolario delle offese è stato dato un significato anche alla voce Papa Francesco, definendolo come ”Anche il Papa ultimamente è diventato qualunquista e un po’ populista, dice di pensare agli ultimi e non alle banche che siano di destra o di sinistra”. Dare a Papa Francesco del populismo non è  proprio il massimo soprattutto se consideriamo il fatto che Grillo aveva dato del grillino al Papa, ergo populismo e “grillinismo” sono sinonimi.

Il messaggio del Pontefice, diventato oggetto di ironia per Grillo, era chiaro. Bisogna puntare il dito contro il mondo politico ed economico, che attraverso le leggi di mercato stanno portando sul lastrico intere popolazioni per aumentare la ricchezza di “chi è già ricco”. Tuttavia le critiche all’ironia insensata fatta da Grillo non sono mancate, quella più forte, ma forse la più veritiera, è arrivata da Maroni che ha affermato che Grillo è da TSO.

Rispondi