Agenzia delle Entrate a Cortina, “l’Italia dei Carini” in subbuglio

2 68

 Agenzia delle Entrate passa il Capodanno, lavorando, a Cortina

 

Ormai penso lo sappiate tutti. E’ stato un Capodanno di sorprese a Cortina dove l’Agenzia delle Entrate ha deciso di presentarsi a controllare tutto il controllabile. Cortina si sa è da tantissimi anni il centro del lusso, degli italiani “volano” dell’Italia. Insomma “l’Italia dei Carini” pare ne sia rimasta molto indignata.

A parte gli scherzi, quest’ultimo Capodanno i “fuoriserie” e le fuoriserie di Cortina sono state controllate. Decine di alberghi negozi di lusso e gioiellerie e, perché no anche “Vip” a dir il vero molti che erano a Cortina in vacanza, non si sono potuti sottrarre a questa sorpresa di Capodanno 2011/12.

Attilio Befera direttore dell’Agenzia delle Entrate e Presidente di Equitalia , in vacanza Natalizia a Cortina, ha deciso di mettere in moto gli Ispettori cominciando a controllare le attività  che rientrano negli elenchi di quelle che hanno dichiarato redditi inferiori alle previsioni.

[ad#Silvio]

Un’albergatrice di un noto hotel cortinese ha poi dichiarato: “i miei clienti hanno detto che se ne vanno a Saint Moritz, questo stato poliziesco nessuno lo vuole accettare”.

Davvero emblematica questa risposta. Sapete cosa penso? Che probabilmente, anzi quasi sicuramente, il prossimo “Blitz” gli Ispettori lo faranno … a Saint Moritz.

I risultati di questo “Blitz” ci sono stati come anche l’acquisizione di documenti che ora verranno analizzati.  Se i guadagni dichiarati saranno in un prossimo futuro, troppo bassi rispetto a quello che gli Ispettori hanno visto, gli ufficiali dell’Agenzia delle Entrate hanno fatto sapere che … ritorneranno.

Per capire bene l’entità di quest “Blitz” è giusto tenere presente che l’operazione ha coinvolto una task force di 80 Ispettori nelle giornate tra il 30 Dicembre e San Silvestro.

Rispondi