A Milano arriva OCA

0 47

Dal 14 al 17 giugno, l’ex spazio Ansaldo (via Tortona 34) diventa O.C.A – Officine Creative Ansaldo. Patrocinata dalla Camera di Commercio, l’iniziativa è una start-up creativa diffusa che trasforma per tre giorni l’ex area industriale in un maxi contenitore di idee, spettacoli e momenti di riflessione sulla cultura. Nata sull’onda di M^C^O, O.C.A è il primo passo verso l’istituzione di un think tank permanente che raccolga e diffonda stimoli proposti da associazioni e realtà presenti sul territorio milanese.

Per espressa volontà del comune, degli oltre 250 soggetti che hanno risposto al bando progetti aperto da Palazzo Marino, nessuno è stato escluso: tutti potranno esprimersi in una delle tre stecche suddivise per tematiche. Al piano terra sarà collocato il tavolo dell’accoglienza e lo spazio dedicato allo spettacolo e alle performance. Al primo piano si terranno dibattiti e workshop.Tutti e tre gli ambienti disporranno di una connessione wi-fi.

Tre le sezioni in cui sono divise le proposte in cartellone: OCA che pensa, con momenti di workshop e incontri, OCA in scena, dedicato alle arti performative OCA che crea, che vede il dipanarsi delle centinaia di idee arrivate dalla società civile e dagli operatori di settore.
Sono tre i tavoli che ogni giorno animeranno OCA (dalle 18 alle 20) curati dagli assessorati alla cultura, al tempo libero, al lavoro, ai lavori pubblici e alla municipalità. Tra i vari eventi, Imprese creative e culturali: incubazione, co-working e finanziamento start up coordinato dall’assessora al lavoro Cristina Tajani a Spazi della città, spazi per la città: quali regole per quali obiettivi con Chiara Bisconti, responsabile del comune per il tempo libero, Daniela Benelli, assessore alla municipalità e Lucia Castellano con delega ai lavori pubblici.
Sabato 16 invece è stata fissata la notte bianca della creatività con apertura non-stop dalle 18 alle 6.30 del mattino di domenica.

Rispondi