Mick Jagger – “Mick, Sex and Rock’n’Roll”

0 123

Mick Jagger una biografia d’autore di Christopher Andersen.

Mick Jagger e tutta la banda degli Stones stanno per festeggiare il loro 50esimo con un’ autobiografia ufficiale che uscirà in contemporanea in svariata paesi il 12 luglio, data della nascita del gruppo.

Il 50esimo dal lontano 12 luglio 1962 al Marquee Club di Londra.

Questo 2012 che annata di festeggiamenti in Inghilterra!

Nel giro di poco più di un mese la celebrazione del 60esimo di regno della Queen, il 30esimo compleanno del principe William e i 50 esimo dei Rolling Stones.

Una vera esplosione di fuochi d’artificio! e per rendere quest’ultima ricorrenza ancora più esplosiva, martedì 10 luglio, l’uscita in libreria di “Mick, Sex and Rock’n’Roll”dove l’autore, Christopher Andersen, narra Mick Jagger in lungo, largo e per traverso e come ha anticipato il Daily Mirror, che aveva potuto godere di un’anteprima di questa biografia, il racconto o l’evocazione delle non meno di quattromila conquiste del leader degli Stones, compresa e non esclusa l’ex premiere dame di Francia Carla Bruni Sarkozy, all’epoca piuttosto nota come Carla Bruni Tedeschi, una giovane mannequin ventitreenne.

 

Erano gli inizi degli anni ’90 Mick Jagger era ancora sposato con Jerry Hall e la relazione con Carla Bruni durò in contemporanea al matrimonio per lungo tempo, senza impedire anche alla Bruni di vivere la sua vita.

Carla Bruni non ha mai rinnegato le sue scelte. Anche a proposito di questa relazione, oramai storia chiusa e lontana, affermava nel 2007 che “era fiera di essere conosciuta come una ex amante del cantante”, arrivando anche a dire: “non è come se avessi avuto un’avventura con il generale Pinochet o Mussolini. In più quando si frequenta qualcuno, ben presto si vede solo l’uomo. Se ha talento, ancor meglio, di sicuro. Ma un uomo resta un uomo.”

Forse é a quella epoca che la signorina Bruni, mai sino ad allora convolata a nozze aveva incominciato a pensare che un capo di stato non sarebbe figurato poi troppo male nelle sue frequentazioni.

Ai primi del 2008 si decide al grande passo e sposa l’allora presidente Nicolas Sarkozy che a quanto racconta la biografia di Mick Jagger, era particolarmente geloso della torrida relazione durata tra l’altro ben otto anni tra la moglie e il cantante.

La gelosia, racconta Christopher Andersen, avrebbe impedito al presidente di acquistare un appartamento per il quale Sarkozy aveva avuto un vero colpo di fulmine e che stava per comprare perché era stato informato che Mick Jagger possedeva un appartamento nello stesso immobile….

Gli aneddoti soprattutto riguardanti Mick Jagger sono tanti e chi è interessato magari può soddisfarsi la curiosità acquistando il libro e leggendoselo.

Per chiudere il capitolo Sarkozy che si è innestato nella storia Jagger, mi torna in mente un’affermazione fatta da madame Sarkozy il 17 aprile poco prima delle elezioni presidenziali. Carla Bruni rivolgendosi ai giornalisti aveva detto Si mon homme est battu, c’est la fin de votre métier (se il mio uomo è battuto, è la fine del vostro mestiere)

Qu’est ce que vous allez bien pouvoir raconter sur l’autre ?” (cosa mai potrete raccontare sull’altro) aveva poi aggiunto facendo ovviamente riferimento all’altro candidato, François  Hollande.

La “storia”, potremo dire che ha contraddetto Madame Sarkozy, che si era dimenticata di un piccolo particolare…dietro un uomo c’è sempre una donna, nel caso di Hollande ce n’erano ben due e di inchiostro ne hanno fatto colare in abbondanza tra dichiarazioni e cinguettii.

Quanto a Sarkozy tra affaire Bettencourt, Karaci e Libia non è certo scordato e caduto nel dimenticatoio, meno che meno ora che è ridiventato un cittadino normale e può essere indagato e continua quindi  a offrire materiale per i giornalisti.

E se non ci fossero state tutte queste indagini, ci avrebbero pensato queste “rimembranze” a offrire nuova materia anche se non politica… anche se Sarkozy non è più presidente.

Insomma MAI…dire MAI !

Rispondi