Calciomercato Milan: tutte le mosse di Allegri e Galliani | FORMAZIONE

0 75

Dopo la conferma di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan prendono corpo le prime vere trattative di calciomercato per la formazione rossonera in vista della prossima stagione. Obiettivo sarà sempre lo stesso: azzerare il gap che separa la formazione di Allegri dalla Juventus campione d’Italia.

Sarà, come è ovvio aspettarsi, un Milan low cost. Pochi acquisti mirati dunque e nessun “colpo di testa”. Niente nomi alla Balotelli insomma, ma tanti aggiustamenti preziosi in tutti i reparti.

Prima di tutto il Milan dovrà inoltre monetizzare, cedendo almeno un paio di giocatori e liberandosi, di conseguenza, anche di ingaggi particolarmente onerosi. Lascerà sicuramente Milanello l’attaccante Robinho, che potrà coronare finalmente il sogno di tornare a giocare in Brasile con la maglia del Santos. L’accordo, già sfiorato a gennaio, potrebbe concretizzarsi nelle prossime settimane.

Non c’è il Milan nemmeno nel futuro di Kevin Prince Boateng. Il trequartista ghanese sarà ceduto molto probabilmente al Monaco per una cifra tra i 10 e i 15 milioni di euro. Più o meno la stessa somma che chiede il Palermo per Josip Ilicic, ma è assai improbabile che Galliani intenda investire sul trequartista sloveno.

In partenza anche Cristian Zaccardo (ritornerà al Parma), Mario Yepes (in Colombia), Didac Vila, Traoré e Nocerino. Non verrà riscattato l’attaccante Bojan Krkic che tornerà, dunque, al Barcellona.

Il nuovo Milan di Allegri: formazione tipo

Dopo la conferma di Abbiati per un altro anno e con l’opzione Mattia Perin sempre d’attualità, il Milan potrebbe promuovere a secondo il giovane brasiliano Gabriel. Marco Amelia potrebbe essere inserito, eventualmente, in uno scambio.

In difesa confermati De Sciglio, Abate, Bonera, Mexes, Zapata e Constant. Allegri potrebbe portare a Milanello il suo pupillo Davide Astori.

A centrocampo le maggiori novità. Confermati Montolivo (futuro capitano), Muntari, De Jong e Flamini. Primo obiettivo rimane Andrea Poli della Sampdoria, insieme al genoano Juraj Kucka. Probabile promozione in prima squadra per Bryan Cristante, promettente stella della formazione Primavera.

In attacco regna l’abbondanza. Al fianco dei confermatissimi Mario Balotelli, Stephan El Shaarawy, Giampaolo Pazzini (infortunato) e M’Baye Niang arriveranno due attaccanti esterni e un centrale. Per gli esterni, oltre a Riccardo Saponara, potrebbe arrivare dal Torino – via Fiorentina – Alessio Cerci. Per la punta centrale crescono le quotazioni di Ishak Belfodil del Parma.

Il Milan dunque potrebbe schierarsi così: (4-3-3) Abbiati; Abate, Zapata, Astori, De Sciglio; Poli, Montolivo, Kucka; Cerci, Balotelli, El Shaarawy

Se poi volessimo allestire, con il medesimo modulo, una ipotetica formazione B avremmo certamente un organico di tutto rispetto: Gabriel; Bonera, Mexes, Salamon, Constant; Flamini (Cristante), De Jong, Muntari; Niang, Belfodil (Pazzini), Saponara

Rispondi