Anderlecht-Milan 1-3. Sintesi. Milan agli ottavi

0 109

Buon gioco con un eccelso El Shaarawy, è questa la ricetta che consente ai rossoneri di accedere agli ottavi di finale con un turno d’anticipo.

Nel primo tempo i ritmi sono piuttosto blandi, i rossoneri provano in qualche occasione soprattutto nei primi minuti a penetrare la difesa avversaria, manca però la precisione nell’ultimo tocco per mandare gli attaccanti di fronte a Proto. 

Ci provano anche loro in qualche occasione da lontano a spaventare Abbiati, ci riesce anche una volta Jovanovic ma è bravo in portiere rossonero a non farsi passare. I primi 45 minuti di gioco sono normale amministrazione, anzi la partita può risultare anche un pò noiosa; Allegri deve inventarsi qualcosa.

Il secondo tempo è tutta un’altra musica, tempo due minuti e manco a dirlo a portare in vantaggio i rossoneri ci pensa il solito El Shaarawy. Bel cross di De Sciglio su cui si fa trovare pronto il Faraone che con uno stop di petto mette palla a terra e con un destro a giro quasi all’incrocio trafigge Proto. Ora la partita è in discesa.

I Belgi però non si tirano indietro. Al 25′ cambia la partita. Contropiede del Milan con Pato che viene steso da Nuytinck, l’arbitro ci pensa un pò poi, forse, con l’aiuto dei collaboratori estrae il rosso. Punizione calciata a limite dell’area stop di petto di Mexés e rovesciata alla Ibra con la palla che finisce appena sotto l’incrocio. Gol da capogiro!!!

Guarda: Video del Gol in Rovesciata di Mexes

Sembrerebbe chiusa la partita ma col Milan tutto è possibile e gli avversari lo sanno, al 78′ complice una delle solite dormite della difesa rossonera, l‘Anderlecht riapre i giochi. 

A togliere gli spauracchi ci pensa come sempre El92 (cosa farebbe o cosa sarebbe il Milan senza di lui?) che scatta sul filo del fuorigioco e serve il 3-1 a Pato. 

Finisce 1-3. La qualificazione ormai è matematica. Grazie El Shaarawy!!!

Rispondi